Mumford & Sons: "Per fare un album di 10 canzoni, ne dobbiamo scrivere 30"

Mumford & Sons: "Per fare un album di 10 canzoni, ne dobbiamo scrivere 30"

I Mumford & Sons parlando con l’NME hanno fatto un salto all’indietro nel tempo e hanno ricordato il loro album del 2015 “Wilder mind”, un disco totalmente diverso dalla loro precedente produzione con un cambio di direzione musicale che aveva sorpreso i loro tifosi

Dice il bassista Ted Dwane: "Molta gente quando ha sentito il primo singolo “Believe” ha iniziato a dare all'album una stella nelle recensioni su iTunes prima ancora della sua uscita. Credo sia stata dura per i nostri fan".

Continua il tastierista Ben Lovett: "Ma forse non era così male. Forse qualcuno dei nostri fan all’epoca aveva apprezzato la nostra strumentazione che non aveva nulla a che fare con le storie o la melodia... Se esiste un rimpianto, penso che sia tra noi e le persone con cui abbiamo parlato dei media, l'album è diventato più di una dichiarazione di quanto non doveva essere. Penso che avrebbe dovuto parlare la musica, piuttosto che noi. Far parlare i musicisti a volte può essere pericoloso".

Ora la band sta lavorando su un nuovo disco e già ha pronte sei canzoni. Ma non svelano nulla su quale sarà il suono del disco. Winston Marshall al proposito dichiara: "Siamo leggermente diversi sul prossimo album. Ma sento che stiamo facendo bene, anche se c'è ancora molto da fare. Se vuoi scrivere un album con 10 canzoni, il nostro metodo di lavoro dice che ne devi scrivere 30 e poi scegliere le migliori10. Ora potremmo pubblicare un album mediocre, ma è meglio aspettare e pubblicarne uno grande".

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.