NEWS   |   Pop/Rock / 19/07/2017

I Wanna Rock all summer: David Bowie e la stella nera

I Wanna Rock all summer: David Bowie e la stella nera

Una stella nera su sfondo bianco. Il nome "Bowie" scritto con parti scomposte della stella. E una versione nera su sfondo nero. Di "Blackstar", l'album d'addio di David Bowie, si è detto praticamente tutto. Ma una delle storie più belle rimane quella della sua copertina, curata da Jonathan Barnbrook, già autore dell'artwork di "Heathen", "Reality" e "The next day", il disco che aveva segnato il ritorno di Bowie dopo una lunga assenza dalle scene.

Bowie morì il 10 gennaio del 2016,  due giorni dopo la pubblicazione del disco, ma tutta la storia di quel logo si venne a sapere solo 5 mesi dopo, a maggio. La copertina generò reazioni contrastanti. Barnbrook disse di essersi ispirato ai costruttivisti, di avere lavorato per tre mesi con Bowie a quel progetto grafico e che l'artista "Ha sempre voluto proporre qualcosa di interessante, spesso infastidendo la casa discografica. Si è ricordato del valore dell'immagine sulla copertina di un disco, anche quando gli altri se ne erano dimenticati. Era un uomo che stava affrontando la sua morte. Il simbolo "Blackstar", anziché la scritta 'Black star', sta a rappresentare una sorta di oscurità, una semplicità che è la rappresentazione della musica. Un sacco di gente, quando è uscito il disco, ha detto che la copertina era una stronzata, che ci erano voluti soli 5 minuti per la progettazione. Penso ci sia stato un malinteso, per quanto riguarda la 'semplicità'. Dentro c'è l'idea della mortalità e anche l'idea di un buco nero che risucchia ogni cosa, il Big Bang, l'inizio dell'Universo, se c'è stato davvero l'inizio dell'Universo".

DAVID BOWIE È​ PROTAGONISTA DI I WANNA ROCK: SCOPRI IL CATALOGO SONY MUSIC CENTURY MEDIA A PREZZO SPECIALE

Già, l'universo: a maggio un fan si accorse che la versione in vinile del disco conteneva davvero l'Universo. Mettendo la copertina contro la luce del Sole, la stella al centro della cover si trasforma in un cielo stellato. Bisogna rimuovere il disco, aprire la copertina in modo da avere il retrocopertina (con i titoli delle canzoni) accanto alla facciata con la sagoma della stella, quindi osservare la copertina con la sagoma della stella contro la luce del Sole: la luce "filtrerà" l'interno della copertina, sulla quale è appunto disegnato un cielo stellato.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/VaexIOat5eDEIQiBVpIysgoyrdI=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbowie.jpeg

Ancora qualche mese, ed ecco un altro segreto scoperto da un fan se si espone la copertina di "Blackstar" contro i raggi ultravioletti, la grande stella centrale e i simboli che compongono la scritta "Bowie" diventano blu. 

Pochi giorni dopo quest'ultima scoperta, il 13 novembre, Barnbrook spiegò in un'intervista che non era finita: "In realtà la copertina nasconde ancora un po' di altre cose. C'è una cosa davvero grossa che nessuno ha ancora scoperto, nel disco. Diciamo che se la trovi, la trovi, altrimenti niente. E ricordate quello che diceva Bowie, sul fatto di non dover necessariamente spiegare tutto".

'I WANNA ROCK': SCOPRI IL CATALOGO A PREZZO SPECIALE!

Ascolta la playlist “I wanna rock all summer”: 16 canzoni indimenticabili per un estate a tutte chitarre:

Scheda artista Tour&Concerti
Testi