Morrissey, niente tour italiano? La questura di Roma: "Andava contromano in via del Corso"

Morrissey, niente tour italiano? La questura di Roma: "Andava contromano in via del Corso"

A seguito della brutta avventura passata a Roma un paio di giorni fa, quando un poliziotto ha fermato e trattenuto per una buona mezz'ora, con tanto di pistola in bella vista, l’ex frontman degli Smiths Morrissey per un controllo. Ora il musicista avrebbe annullato sette concerti che si sarebbero dovuti tenere in Italia il prossimo mese di settembre (concerti che però non erano ancora stati annunciati).

Il nipote di Morrissey, Sam Esty Ryner, che aveva denunciato l’accaduto con un post pubblicato su Facebook riporta le parole dello zio: “E’ ovvio che con questi psicopatici in giro per me non è sicuro rimanere in Italia”.

La questura di Roma, come riporta l’edizione online di Repubblica, dice che il cantante inglese è stato fermato poichè arrivava a velocità sostenuta contromano su una Cinquecento, in una via del centro della capitale, guidata da quello che poi si è rivelato essere suo nipote, Sam Esty Ryner. Le forze dell’ordine sostengono di avergli chiesto per ben quattro volte i documenti. Morrissey si rifiutava di mostrarli perchè a suo dire non aveva commesso reati. Gli agenti gli hanno allora spiegato che in Italia se un poliziotto chiede un documento il cittadino ha l'obbligo di mostrarlo.

A Rockol risulta che il concerto previsto all’Arena Sferisterio di Macerata per il 6 settembre rientrerebbe tra i sette che Moz vuole annullare e che sia stato annunciato in anticipo dal Comune. Il post del 4 luglio scorso con cui è stato annunciato non è ancora stato rimosso

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.