Max Gazzé, 10 canzoni (sue e di suo fratello Francesco) sulla spiritualità (1 / 11)

Max Gazzé, 10 canzoni (sue e di suo fratello Francesco) sulla spiritualità

Oggi Max Gazzé compie 52 anni. Prima di festeggiarlo raccontando le sue canzoni, è bene specificare un elemento noto quanto fondamentale, Max Gazzé non ne è unico autore: la parte testuale è scritta in collaborazione con il fratello Francesco, poeta e paroliere, mentre la fase compositiva è opera di Max, che con il suo basso elettrico circonda di suoni e impalcature strumentali i versi del fratello.

Con il passare degli anni, l'unione delle due sensibilità diventa un marchio. Dal 1996 a oggi si individua nella loro produzione una tematica costante: l'invocazione della divinità e la sua contemplazione. Disco dopo disco, ecco 10 canzoni in cui la poetica dei Gazzé si appoggia alle riflessioni sul rapporto tra l'uomo e la propria spiritualità.

Daniele Sidonio (a cura di www.lisolachenoncera.it)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.