Ani DiFranco, il nuovo album (a gennaio) coprodotto con Joe Henry

Ani DiFranco, il nuovo album (a gennaio) coprodotto con Joe Henry

Dopo aver fatto tutto da sola nel precedente “Educated guess”, da lei interamente composto, cantato, suonato, arrangiato, prodotto, registrato e mixato, l’instancabile cantautrice di Buffalo firma la produzione del nuovo disco “Knuckle down” (in uscita negli Usa, e in Italia - dove verrà pubblicato sotto l'egida della Nasco, il prossimo 25 gennaio) in coppia con il collega Joe Henry.

La collaborazione tra i due è nata sul palco, durante una serie di concerti tenuti insieme nel corso del 2004; e nei dodici titoli inediti inclusi nella nuova collezione la DiFranco rinuncia al ruolo di “one woman band” per farsi accompagnare da musicisti come Todd Sickafoose (basso), Tony Scherr (chitarra elettrica), Noe Venable (voce) e Andrew Bird (violino e glockenspiel, sotto contratto con la sua Righteous Babe Records). “Knuckle down” è il diciassettesimo album della sua produzione discografica “ufficiale”, a cui si sono aggiunti di recente i primi tre titoli di una “Official bootleg series” contenente registrazioni di concerti (i primi tre in solitaria) effettuate su master a 16 tracce ad alta qualità. .


Intanto il disco del 2004, “Educated guess”, ha fruttato alla DiFranco due nomination ai Grammy Awards, rispettivamente come “miglior album di folk contemporaneo” e per il miglior packaging dell’anno. Quest’ultimo premio la cantautrice nordamericana se l’è già aggiudicato nel 2003 con “Evolve”, mentre nel 1995 aveva concorso per il miglior “best contemporary folk album” grazie a “Fellow workers”, disco di musica e “spoken word” inciso in coppia con il musicista e poeta vagabondo Utah Phillips.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.