Kendrick Lamar, sangue e scene di violenza nel video di 'ELEMENT' - GUARDA

Kendrick Lamar, sangue e scene di violenza nel video di 'ELEMENT' - GUARDA

Il rapper salito alla ribalta a livello internazionale nel 2015 grazie all'album "To pimp a butterfly" - eletto dalla maggior parte delle riviste musicali il miglior disco di quell'annata - ha pubblicato il videoclip ufficiale del nuovo brano estratto dal suo ultimo lavoro, "DAMN.", uscito lo scorso aprile (qui la nostra recensione). Si tratta di "ELEMENT", una canzone in cui Kendrick Lamar racconta il percorso che lo ha portato a diventare uno dei rapper più influenti della scena attuale, dai problemi in famiglia ai tanti sacrifici.

Nel videoclip del brano, diretto dal fotografo e videomaker berlinese Jonas Lindstroem, si alternano diverse scene di violenza: due uomini che fanno a pugni, risse, un uomo con il volto completamente ricoperto di sangue. E anche la maglietta che Kendrick Lamar indossa ha qualche macchiolina di sangue.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.