Accuse di frode fiscale per il presidente della Universal francese

Il presidente della Universal Music France (nonché una delle figure più in vista dell’industria musicale transalpina), Pascal Negre, rischia sei mesi con la condizionale e una multa da 25 mila euro per una presunta frode fiscale risalente al 1996. All’epoca, secondo le accuse ricostruite nei giorni scorsi dal pm davanti alla Corte di Appello di Versailles, Negre, allora alla guida della PolyGram (poi diventata Universal) concesse un prestito da un milione e mezzo di euro alla pop star locale Florent Pagny, sotto contratto con una delle etichette del gruppo, la Mercury: in base alle indagini del Fisco, tuttavia, la somma sarebbe stata concessa a titolo di anticipo royalties sulle future vendite dei dischi, e sarebbe dunque risultata tassabile.

In primo grado, la giustizia francese aveva condannato Pagny (15 mila euro di multa e sei mesi con la condizionale) e assolto Negre: sulla posizione di quest’ultimo la Corte di Appello si pronuncerà il prossimo 27 gennaio.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.