Spotify, Sean Parker esce dal consiglio di amministrazione

Spotify, Sean Parker esce dal consiglio di amministrazione

Sean Parker, cofondatore di Napster e primo ad aver intuito le enormi potenzialità di Facebook - tanto da essere stato nominato da Mark Zuckerberg a suo tempo presidente della società - è uscito dal consiglio di amministrazione di Spotify, dove sedeva dal 2010 con una quota pari a 15 milioni di dollari, che gli assicurava il 5% di partecipazione alla piattaforma streaming svedese. Secondo indiscrezioni riferite da MBW - basate su documenti depositati nelle ultime ore in Lussemburgo - contestualmente all'uscita di Parker dal cda sono da registrare gli ingressi del direttore operativo del gruppo Disney Tom Staggs, dell'ex product manager di Youtube Shishir Mehrotra, della proprietaria del fondo di investimento svedese Kinnevik e di Padmasree Warrior, ex responsabile sul mercato americano della casa produttrice di automobili elettrice NextEV.

Secondo quanto osservato da analisti internazionali, l'ingresso di quattro nuovi soci nel cda altro non è se non una parte del piano di avvicinamento di Spotify alla quotazione diretta sulla borsa di New York, dove il suo valore è attualmente stimato in circa 13 miliardi di dollari. Secondo documenti fiscali consegnati la scorsa settimana, la società svedese ha dichiarato 3,3 miliardi di dollari di utile nel 2016, a fronte di perdite - sempre riferite allo scorso anno - pari a 600 milioni di dollari.

Dall'archivio di Rockol - Dieci oggetti feticcio del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.