Spotify e Facebook: ora si possono creare playlist mentre si chatta insieme agli amici

Spotify e Facebook: ora si possono creare playlist mentre si chatta insieme agli amici

Due mesi fa era stata aggiunta su Messenger, l'applicazione di chatting di Facebook, una funzione che permetteva agli utenti di cercare canzoni e condividerle con i propri amici. Ora, arriva un'altra novità legata a Spotify e Facebook: la piattaforma di streaming e il popolare social network hanno infatti attivato una nuova funzione che permette di creare playlist mentre si chatta insieme agli amici.

Per attivare questa funzione bisogna anzitutto selezionare l'estensione Spotify su Messenger, mentre si sta chattando in un gruppo, cliccando sul bottoncino con il segno "+" in basso a sinistra, nella chat. A questo punto, bisognerà scegliere l'estensione Spotofy e selezionare "Create group playlist". Gli utenti potranno creare playlist, scegliere un nome per la playlist e aggiungere canzoni (è tutto spiegato in questa gif animata). Ma solo gli utenti di Spotify saranno abilitati a questa nuova funzione.

Music Biz Cafe, parla Gaetano Blandini (SIAE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.