Voci: Believe Digital in vendita, Sony pronta all'acquisto per oltre 300 milioni di euro

Voci: Believe Digital in vendita, Sony pronta all'acquisto per oltre 300 milioni di euro

Secondo indiscrezioni raccolte da Music Business Worldwide, Believe, il servizio di distribuzione digitale francese un tempo conosciuto come Believe Digital, sarebbe stato messo in vendita dall'attuale proprietà: la piattaforma, che nelle intenzioni di chi è intenzionato a cedere il testimone sarebbe da valutare intorno a una cifra compresa tra i 400 e i 500 milioni di euro, sarebbe già finita tra le mire delle grandi major internazionali, che - sempre secondo le fonti consultate dalla testata online britannica - starebbero giocando al ribasso per strappare condizioni finanziariamente più vantaggiose. In pole position, per l'acquisizione, pare ci sia il gruppo Sony, che - stando almeno a quanto riportato da MBW - la scorsa settimana si sarebbe detta pronta a staccare un assegno da 300 milioni di euro per rilevare l'azienda parigina, che - adetta del suo amministratore delegato Denis Ladegaillerie - ha chiuso i bilanci degli ultimi sei anni tutti in positivo.

Gli assett conquistati dalla società transalpina negli ultimi anni del resto fanno gola a molti: nel 2015 l'acquisizione di Tunecore da parte di Believe iniziò a sollevare parecchio interesse attorno alla sigla parigina, che lo scorso ottobre è riuscita a trascinare sotto l'ombrello delle sue controllate anche la connazionale Naive previo esborso di 10 milioni di euro.

"Col ritorno alla crescita da parte dell'industria musicale, oltre a consolidare la nostra posizione sul mercato, è essenziale espandere i nostri orizzonti creativi e il nostro repertorio con le acquisizioni dei cataloghi", ha commentato, sempre a MBW, l'ad del gruppo nipponico Rob Stringer: "Dobbiamo investire nelle acquisizioni di catalogo, assicurandoci contratti con talenti consolidati, e perseguendo accordi con nuovi interlocutori".

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.