Las Vegas, un morto al festival di musica elettronica: 15 persone portate in ospedale

Las Vegas, un morto al festival di musica elettronica: 15 persone portate in ospedale

Un uomo di 34 anni è morto al festival di musica EDM Electric Daisy Carnival, a Las Vegas. Si tratta della settima persona che ha perso la vita al festival da quando l'Electric Daisy Carnival è approdato a Las Vegas, nel 2011 (nella maggior parte dei casi la morte è stata causata da overdose).

L'edizione 2017 dell'Electric Daisy Carnival si è svolta nel circuito automobilistico Las Vegas Motor Speedway da venerdì 16 a domenica 18 giugno e ha portato nell'autodromo circa 135.000 persone al giorno. Tra i performer di questa edizione c'erano anche i Major Lazer, Martin Garrix, Zedd, Kygo e DJ Khaled.

Non si conoscono ancora le cause del decesso dell'uomo. Oltre 1.000 persone sono state sottoposte, invece, a cure mediche, come riferisce l'agenzia di stampa Associated Press, per malori probabilmente legati alle alte temperature. 15 spettatori sono stati portati in ospedale.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.