Glastonbury: Jeremy Corbyn introdurrà i Run the Jewels. L'intervista al fondatore del festival (e la sicurezza)

Glastonbury: Jeremy Corbyn introdurrà i Run the Jewels. L'intervista al fondatore del festival (e la sicurezza)

"È l'eroe del momento": Michael Eavis, fondatore del festival di Glastonbury, commenta così la partecipazione (straordinaria) del leader del partito Laburista britannico Jeremy Corbin all'edizione 2017 della manifestazione. Il rivale di Theresa May salirà sul Pyramid Stage nella sera di sabato 24 giugno per introdurre gli statunitensi Run the Jewels.

Attivo dal 2013, il duo dei Run the Jewels è formato dai 42enni rapper El-P e Killer Mike. Killer Mike è stato un supporter del democratico Berne Sanders alle presidenziali statunitensi e nelle ultime settimane è sceso in campo proprio al fianco di Jeremy Corbyn, incoraggiando i britannici a votare per il Partito Laburista alle ultime elezioni del Regno Unito.

Michael Eavis, 81enne ex lattaio che alla fine degli anni '60 trasformò una fattoria ereditata dal padre nel Somerset in quello che sarebbe diventato uno dei festival più importanti a livello internazionale, dice a proposito della partecipazione di Corbyn:

"Sono così ansioso, non vedo l'ora! È davvero l'eroe del momento ed è una boccata d'aria fresca. Questo è il futuro del paese e i giovani ci sono dentro".

La presenza del leader del Partito Laburista rappresenterà un modo per dare al festival un sapore diverso rispetto a quello dello scorso anno - la precedente edizione si svolse tra il 22 e il 26 giugno, proprio nei giorni in cui i cittadini del Regno Unito votarono a favore della Brexit, il processo di abbandono dell'Unione Europea da parte del paese. Da qualche anno, Michael Eavis è affiancato da sua figlia Emily, che a tal proposito spiega:

"Se penso al numero delle giovani persone che lo hanno votato, questo mi dà grande speranza. Fu un inizio un inizio triste [quello dell'anno scorso]. C'erano un sacco di persone che erano davvero deluse".

Per quanto riguarda la sicurezza, c'è qualche preoccupazione - più che comprensibile, considerando la raffica di attacchi terroristici nel paese, negli ultimi giorni: prima quello a Westminster, poi quello alla Manchester Arena, quello sul London Bridge e quello recente a Finsbury Park. Ma niente allarmismi, spiegano gli Eavis:

"Questi attacchi sono davvero sconvolgenti, per tutti, ma il fatto è che la maggior parte degli eventi sono sicuri. Dobbiamo disporre quanti più controlli possibili per rendere sicure le persone".

L'edizione 2017 del festival di Glastonbury prenderà il via il 21 giugno e chiuderà il 25 giugno. Headliner di questa edizione sono i Radiohead, i Foo Fighters e Ed Sheeran, ma ci saranno anche - tra gli altri - Liam Gallagher, Katy Perry, Lorde, Major Lazer, Emeli Sandé, Solange e i Clean Bandit.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.