iDays 2017 a Monza: logistica e "tokens", i pro e i contro. Ci scrive un lettore.

iDays 2017 a Monza: logistica e "tokens", i pro e i contro. Ci scrive un lettore.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Ieri, sabato 16 giugno, sono andato con alcuni amici al concerto dei Radiohead che si è tenuto nella seconda serata dell' IDays Festival, la manifestazione che si svolge all'interno del parco dell'autodromo di Monza.
Visto il grande afflusso di pubblico si temeva che l'organizzazione della logistica sarebbe stato un grosso problema, invece siamo rimasti piacevolmente sorpresi da come sia stata bene organizzata la suddivisione dei flussi in più entrate, e la velocità e l'accuratezza con cui il personale si occupava dei controlli. Una piccola postilla: organizzare un evento in una spianata sotto il sole e poi ritirare i flaconi di crema solare ci è sembrato un controsenso, magari oltre a distribuire caramelle e cartine per le sigarette si potrebbe trovare uno sponsor che aiutasse ad alleviare le migliaia di scottature viste tra il pubblico.
Anche la questione parcheggio si è risolta agilmente: chi non voleva sborsare 20/25 euro per uno dei parcheggi indicati è riuscito tranquillamente a trovare posto nelle vie vicine all'entrata principale, mentre per quanto riguarda il problema del caldo il pubblico poteva godere dei cannoni che vaporizzavano acqua sulla spianata bollente, e ricorrere a soccorsi tempestivi.
Concludo però con l'unica nota decisamente negativa: la questione riguardante l'imposizione dei Token. Infatti chiunque volesse acquistare da bere o mangiare, era costretto a scambiare il denaro con dei gettoni del valore di tre euro cadauno, non rimborsabili.
Fino a qui non ci sono problemi, se non fosse che il gettone era il valore esatto di una bottiglietta d'acqua da mezzo litro: un prezzo veramente esoso, visto che, facendo un esempio, volessi ordinarne da Amazon sei bottiglie da mezzo litro pagherei solo un euro e ventisei centesimi, meno di metà di un Token. Certo, l'organizzazione ci deve guadagnare, deve pagare le persone che lavorano all'evento, ma credo ci sia un limite, no?
I problemi però non finiscono qui: chi magari era da solo e voleva comprarsi una sola bottiglietta scopriva alla cassa che l'acquisto minimo per persona era di cinque Token, per una spesa complessiva di quindici euro.
Difatti in molti, per non spendere questa cifra sproporzionata, attendevano che qualcuno avesse un token avanzato da vendere.
Quindi avviso chi andrà a seguire le prossime giornate dell iDays: organizzatevi di conseguenza per quanto riguarda i generi di conforto…
Vito Sartor

aggiornamento: su Facebook ci segnalano che una bottiglietta da mezzo litro d'acqua era in vendita a mezzo token, non a un token come ci scrive il lettore.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.