Spotify ha pubblicato i dati finanziari del 2016 e raggiunge i 140 milioni di utenti

Spotify ha pubblicato i dati finanziari del 2016 e raggiunge i 140 milioni di utenti

Spotify ha pubblicato i risultati finanziari per il 2016. Questi rivelano che la perdita netta dell'azienda è aumentata da 231,4 milioni di euro del 2015 ai 539,2 milioni di euro del 2016. I ricavi della società sono cresciuti da 1,93 miliardi di euro nel 2015 a 2,93 miliardi di euro del 2016. I ricavi, quindi, sono cresciuti di circa il 52% ma le perdite sono aumentate del 133%.

La perdita operativa di Spotify è aumentata dai 236,3 milioni di euro nel 2015 ai 349,4 milioni di euro del 2016. La società sostiene che "il costo del debito e l'impatto dei tassi di cambio sul nostro debito e gli investimenti" sono il motivo principale per le perdite.

Per quanto riguarda i costi, nella documentazione finanziaria, Spotify ha citato "lo sviluppo del prodotto, l'espansione internazionale e l’aumento generale del personale" come le chiavi per leggere la perdita operativa del 2016. I conti rivelano che Spotify nel 2016 ha speso 206,9 milioni di euro per lo sviluppo del prodotto, 417,9 milioni sulle vendite e sul marketing e 175,2 milioni di euro per spese di amministrazione.

Spotify ha comunicato che la sua piattaforma ora ha più di 140 milioni di utenti e ha confermato di avere superato i 50 milioni di abbonati paganti nel marzo di quest'anno. Spotify ha anche confermato che i suoi ricavi pubblicitari nel 2016 sono cresciuti del 50%, che, secondo i calcoli di MBW, porterebbero a una cifra totale intorno ai 294 milioni di euro.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.