Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 09/12/2004

Siae: evitato il commissariamento, torna tutto come prima?

Siae: evitato il commissariamento, torna tutto come prima?
La società degli autori evita il commissariamento, dopo la sentenza del Consiglio di Stato che, accogliendo un’istanza del Codacons, aveva invalidato le nomine del consiglio di amministrazione e del presidente Franco Migliacci per vizi di procedura (mancato raggiungimento del numero legale) in occasione della assemblea degli associati del 26 giugno 2003 (vedi News). Anziché optare per questa soluzione, il ministro dei Beni e delle Attività Culturali Giuliano Urbani (a cui è demandata la vigilanza sulle attività della Siae) ha invitato i consiglieri rimasti in carica a riunire il cda e a designare un presidente vicario in vista della convocazione di una nuova assemblea e della nomina urgente di nuovi organi direttivi: alla riunione, indetta per oggi (10 dicembre), partecipano i tre consiglieri di nomina governativa (Giuseppe de Vergottini, Augusto Pistolesi e Giuseppe Afeltra), e i due, Silvano Guarisio e Tino Cennamo, subentrati in sostituzione, rispettivamente, del dimissionario Franco Micalizzi e dello scomparso Antonio Marrapodi (vedi News). Con la lettera del Ministero, pervenuta nel pomeriggio del 9 dicembre, decadono ufficialmente dalla carica gli altri membri del cda, Migliacci (presidente), Ivan Cecchini, Diego Cugia e Giovanni Natale.
Le previsioni, a questo punto, sono che l’assemblea possa riunirsi già prima di Natale per effettuare il reintegro del cda e del presidente della società riportando la situazione al punto di partenza.