Roger Waters risponde a Thom Yorke e la polemica per il concerto in Israele prosegue

Roger Waters risponde a Thom Yorke e la polemica per il concerto in Israele prosegue

Continua la polemica a distanza tra Thom Yorke e Roger Waters, con l'ex membro dei Pink Floyd che risponde alle recenti dichiarazioni del frontman dei Radiohead. Un piccolo passo indietro per chi non avesse seguito la vicenda sin dall'inizio.

Tutto è cominciato quando, lo scorso febbraio, la band di "Creep" ha annunciato un concerto a Tel Aviv, in Israele, in programma per il prossimo 19 luglio. Dopo qualche settimana dall'annuncio del concerto, lo scorso aprile, Roger Waters (sostenitore del BDS, il movimento a guida palestinese per il boicottaggio, disinvestimento e sanzioni contro Israele) e altri personaggi del mondo dell'arte e dello spettacolo hanno scritto una lettera, firmata come "Artists for Palestine UK", in cui chiedevano ai Radiohead di annullare il concerto a Tel Aviv come "protesta contro il sistema di segregazione imposto dagli israeliani ai palestinesi".

La risposta di Thom Yorke alla richiesta di Roger Waters e compagni è arrivata solo qualche giorno fa, in un'intervista concessa dal frontman dei Radiohead a Rolling Stone Usa. Nell'intervista, Yorke ha fatto sapere di non essere d'accordo con le idee di Waters e degli altri "Artists for Palestine UK": "È desolante che loro scelgano di smerdarci in pubblico piuttosto che confrontarsi con noi personalmente", ha detto - tra le altre cose - Thom Yorke.

E ora arriva la risposta di Roger Waters, le cui dichiarazioni sono state raccolte sempre da Rolling Stone Usa. L'ex Pink Floyd smentisce quanto dichiarato da Thom Yorke e sostiene di aver provato a parlare personalmente con il frontman dei Radiohead, ma di non esserci riuscito:

"Ha erroneamente interpretato come una minaccia il mio tentativo di avviare una conversazione".


Rivolgendosi poi direttamente a Thom Yorke, poi, Roger Waters aggiunge:

"Ho fatto ogni tipo di sforzo per parlare con te personalmente e vorrei ancora avere questa conversazione".


Infine, riassumendo la causa del BDS, Waters dice:

"Oggi cade il 50esimo anniversario dell'occupazione della Palestina da parte di Israele. Cinquant'anni vissuti sotto occupazione militare. Cinquant'anni in cui le persone non hanno avuto diritti civili. Cinquant'anni senza la possibilità di far ricorso alla legge. Cinquant'anni di segregazione".

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.