Noel Gallagher contro Harry Styles e 'Sign of the times': 'Il mio gatto avrebbe potuto scriverla in dieci minuti'

Noel Gallagher contro Harry Styles e 'Sign of the times': 'Il mio gatto avrebbe potuto scriverla in dieci minuti'

Nonostante il suo album d'esordio come solista sia stato accolto piuttosto positivamente dalle principali riviste di musica a livello internazionale e nonostante l'endorsement di due nomi importanti del rock come Ryan Adams e Stevie Nicks dei Fleetwood Mac, Harry Styles non è riuscito a rimanere immune dai giudizi di quel cattivone di Noel Gallagher.

L'ex Oasis ha parlato dell'ex cantante degli One Direction e della sua musica in un'intervista concessa ai microfoni dell'emittente radiofonica britannica Absolute Radio. E, come al suo solito, non ci è andato leggero. Parlando, in particolar modo, di "Sign of the times", il singolo apripista dell'album solista di Styles, Gallagher ha detto:

"Le persone della mia età si sono lasciate andare: sono grassi, idioti, calvi e con tatuaggi sbiaditi. Si siedono nei loro garage e scrivono merde tipo 'Sign of the times', che, sinceramente, il mio gatto avrebbe potuto scrivere in circa 10 minuti. Mia moglie mi ha detto 'Hai sentito la nuova canzone di Harry Styles? Sembra Prince' e io le ho risposto tipo 'Anche senza averla sentita, ti posso garantire che non sembra Prince'".

Non è la prima volta che Noel attacca piuttosto duramente Harry Styles: due anni fa, in un'intervista pubblicata sulle pagine della rivista statunitense Esquire, Gallagher aveva definito Styles "uno che non ha niente da dire", privo di "spirito e carattere".

Dall'archivio di Rockol - "Don't look back in anger" e Liam: la videointervista, pt, 2
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.