"Born in the U.S.A." compie 35 anni: le migliori cover del disco (1 / 12)

"Born in the U.S.A." compie 35 anni: le migliori cover del disco

4 giugno 1984: nei negozi arrivava "Born in the U.S.A.": solo negli Stati Uniti avrebbe venduto 15 milioni di copie, e avrebbe reso il Boss una star mondiale. 
Un disco dalla lavorazione complessa, che ha definito un'era: il rock degli anni '80 è qua dentro. Al di là di chi lo critica come un lavoro troppo orientato al mercato, rispondiamo ricordando che è pieno di canzoni che hanno lasciato il segno su altri artisti. Per questo lo celebriamo con le migliori cover, una per brano. Partendo da Neil Young che rilegge la title-track

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.