Tidal, è psicodramma: fuori dai giochi anche il terzo amministratore delegato Jeff Toig

Tidal, è psicodramma: fuori dai giochi anche il terzo amministratore delegato Jeff Toig

Non c'è pace per Tidal, la piattaforma di streaming musicale fondata "da artisti per gli artisti" e guidata - imprenditorialmente parlando - dalla star americana dell'hip hop Jay-Z, capofila di una cordata di investitori della quale fanno parte, tra gli altri, anche Madonna, Daft Punk, Jack White e Kanye West: dopo Andy Chen, l'ex amministratore delegato che lasciò il proprio incarico nell'aprile del 2015, e Peter Tonstad, che gli subentrò per un mandato lampo durato fino al giugno dello stesso anno, ha rassegnato le sue dimissioni anche Jeff Toig, il nuovo ceo salito in carica solo lo scorso mese di gennaio.

Per il momento, le circostanze di questo ennesimo avvicendamento sono tutte meno che chiare: secondo Billboard, che per primo ne ha dato notizia, il manager non sarebbe più operativo già dallo scorso mese di marzo, lasciando così un vuoto di potere decisionale ancora del tutto da riempire.

"Auguriamo a Toig il meglio per le sue imprese future", si è limitata a commentare la società in un comunicato ufficiale: "Coerentemente alle nostre politiche di espansione sul mercato, annunceremo l'identità del nuovo amministratore delegato nelle prossime settimane".

Forte di un milione (stimato) di abbonati (contro i 50 di Spotify e i 20 di Apple Music), Tidal lo scorso gennaio ha ceduto il 33% della sua quota azionaria alla società di telecomunicazioni americana Sprint.

Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.