I Kolors raccontano il nuovo album “You”: “Un disco lontano dal mainstream”

I Kolors raccontano il nuovo album “You”: “Un disco lontano dal mainstream”

Esce domani, 19 maggio “You”, il terzo disco della band guidata da Stash. L’album arriva a due anni da "Out" e porta il gruppo su binari che lo allontanano  dal pop con cui la band si è fatta conoscere al grande pubblico, soprattutto dopo la vittoria di “Amici” e il successo di “Everytime”. Il disco è stato inciso a Londra, con la collaborazione di Tommaso Colliva (Calibro 35, fonico e produttore di livello internazionale, storico collaboratore dei Muse) e Mark “Spike” Stent (già al lavoro con Madonna e U2).

“E’ stato un grande lungo lavoro, pensato in maniera lontana dai canoni della produzione pop e mainstream”, spiega Stash Fiordispino. Il disco, nell’idea del leader del trio napoletano è sia una sorta di “concept” (parola che usa comunque con cautela, preferendo parlare di un filo che lega i brani), sia una collezione di canzoni che si possono ascoltare come in una playlist. Ce lo racconta nella nostra video intervista.

Stash spiega che diverse canzoni, a partire da quella che dà il titolo al disco, ragionano su come la sua generazione si faccia condizionare dal web: "Anche noi lo usiamo ovviamente, soprattutto per parlare con i fan, ma lo usiamo come veicolo, con un po' distacco. Il rischio è invece di farsi travolgere".  Anche per questo, il gruppo ha voluto un lavoro grafico particolare, in stile “Grande fratello”, curato da Sergio Pappalettera (collaboratore di Jovanotti e altri per le copertine del disco). Un grande occhio che è anche una sorta webcam che ossera sempre.

Allo stesso tempo il disco è pensato come una raccolta di brani ascoltabili individualmente, una galleria di suoni e stimoli: "Siamo consci che oggi la musica si ascolta in modo diverso. Noi arrivano dalla musica suonata, ascoltiamo XTC e Pink Floyd, ma oggi le canzoni si prendono qua e là, e si va da Rihanna al rock. Il concetto di album è cambiato e si ragiona sulle playlist”.

L’album unisce suoni e stili diversi, dalla house di “High”, al pop di “No”, all’electro di “Crystallize”, al singolo "What happened last night", con il rapper Gucci Mane. La chiusura è affidata ai suoni brit di “Dream alone”, con la presenza di Andy Bell e Gem Archer, entrambi negli Oasis e poi nei Beady Eye di Liam Gallagher. “L’ho scritta come demo voce e chitarra, su quel filone. Un nostro collaboratore conosce i musicisti del giro degli Oasis, ho chiesto di farla ascoltare loro solo per un feedback. ci siamo visti a bere una birra a Londra e la loro risposta è stata “Can I join in?”, possiamo suonarci? La nostra tesi è che la grandezza di un artista è proporzionale a quanto se la mena, e loro sono stati grandissimi.”

Delle possibili reazioni del pubblico ad un progetto di questo genere dicono: "Teniamo conto di chi ci ascolta, ma cerchiamo anche di essere onesti con nii stessi. Al temo di 'Out' i Kolors erano quelli lì: abbiamo vissuto quel periodo dopo avere preso tante porte in faccia, in maniera onesta e senza snaturarci. Oggi le esperienze, le cose che abbiamo ascoltato e visto ci hanno portato da un'altra parte, su una strada post-talent. Non disprezziamo quel modo di fare, ma ci siamo sentiti di scrivere come abbiamo sempre fatto, pensando a quello che piace a noi"

Le prossime mosse prevedono concerti: si comincia l'8 luglio a Bellaria Igea Marina, con alcune date di warm-up, in luoghi particolari, con il tour e prorio in partenza ad ottobre.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
20 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.