Viaggiare sicuri (con le proprie canzoni) - SIAE Faq, episodio 4

Viaggiare sicuri (con le proprie canzoni) - SIAE Faq, episodio 4

Il sogno di chi parte dalla cantina o dalla cameretta con un proprio progetto musicale non è solo quello di uscirci, ma anche di proporre le proprie canzoni ad un pubblico internazionale. Oggi, con le opportunità offerte dal Web e i voli low cost ad avvicinare le distanze, è molto più facile che in passato, ma l'ambizione di valicare i patrii confini non è scevra da domande legittime. Una, tra le tante fatteci pervenire in redazione da social e contatti email, ci è sembrata particolarmente adatta per il quarto appuntamento con le SIAE Faq:

Il disco del mio gruppo verrà distribuito anche all'estero, in Francia e Germania: i diritti d'autore mi verranno comunque corrisposti, anche se la SIAE è italiana?

SIAE tutela i propri iscritti anche all’estero attraverso accordi di rappresentanza con le società di collecting in oltre 120 Paesi, pertanto ogni società incassa per CD e DVD prodotti nel proprio territorio e attribuisce tali compensi alle società straniere cui sono associati autori ed editori delle opere utilizzate. Attraverso il portale online gli associati possono visualizzare anche gli incassi provenienti dall’estero.

Per un dettaglio sulle tecnicalità offerte dagli strumenti del portale SIAE è possibile consultare questo indirizzo: https://www.siae.it/it/nuovo-portale-autori-ed-editori.

Oggi - come accennavamo prima - non sono più i vecchi supporti fisici come CD e vinili a rappresentare il passaporto per gli artisti in cerca di fortuna all'estero: lo streaming rappresenta senza dubbio il trampolino di lancio ideale per fare arrivare le proprie opere ai quattro angoli del globo, ma resta un mezzo da usare con cognizione di causa. A livello europeo, per avere più forza nel negoziare il compenso da corrispondere agli autori da parte dei grandi player digitali come YouTube, iTunes o Spotify, si registra la tendenza verso l’aggregazione dei repertori musicali attraverso lo strumento delle licenze multi-territoriali rilasciante da soggetti unici: a questo proposito nel 2013 SIAE, insieme alla francese SACEM e la spagnola SGAE, ha fondato Armonia, gruppo che riunisce nove società di collecting. L’obiettivo di realtà come queste è da una parte avere più forza nelle trattative con i giganti del Web, e dall’altra contribuire a semplificare il mercato europeo, agevolando l’accesso al repertorio da parte degli utilizzatori.

Sul conflittuale rapporto tra i colossi della Rete e autori ed editori si è detto e scritto molto: a preoccupare chi crea contenuti - soprattutto musicali - è il value gap, ovvero il divario tra il valore ricavato da intermediari come Google, Facebook o YouTube attraverso la distribuzione di contenuti creativi - musica, certo, ma anche cinema, video o articoli - e il valore minimo che viene riconosciuto agli autori dei contenuti: SIAE, con Armonia, ha nella lotta al value gap una delle priorità assolute, per tutelare al meglio i 45 milioni di opere gestite attraverso accordi di rappresentanza con più di 150 società di autori estere.

Leggi tutte le SIAE Faq qui.

Music Biz Cafe, parla Stefano Lionetti (TicketOne)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.