Gli U2 cantano con Eddie Vedder 'Mothers of the disappeared' a Seattle - VIDEO

Gli U2 cantano con Eddie Vedder 'Mothers of the disappeared' a Seattle - VIDEO

Gran bella sorpresa per i fan di Bono e soci che ieri sera, domenica 14 maggio, erano al concerto degli U2 al CenturyLink Field di Seattle. Nel bel mezzo del concerto la band ha fatto salire sul palco uno dei simboli musicali della città: Eddie Vedder, che nel 1990 fondò proprio a Seattle i suoi Pearl Jam.

Insieme al cantante dei Pearl Jam, accompagnati dai Mumford & Sons (gruppo che accompagna Bono e compagni in tour), gli U2 hanno proposto "Mothers of the disappeared", una delle canzoni contenute all'interno di "The Joshua Tree", l'album del quale quest'anno la band celebra il trentennale con un tour mondiale. Ecco, qui sotto, il video:



Non è certo la prima volta che Bono e compagni condividono il palco con Eddie Vedder: negli ultimi anni sono state molte le esibizioni congiunte di U2 e Pearl Jam...

Scheda artista Tour&Concerti Testi
BLUES
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.