Manuel Agnelli: 'La musica italiana che gira oggi? Mi fa cagare'

Manuel Agnelli: 'La musica italiana che gira oggi? Mi fa cagare'

Intervistato da Grazia Sambruna per Linkiesta, il leader degli Afterhours Manuel Agnelli si è abbandonato a considerazioni a tutto campo in ambito musicale, non prendendo prigionieri, com'è nel suo stile.

"Mi fa cagare", è il lapidario giudizio del frontman milanese sulla "musica italiana che gira oggi", che "non è indie, è musica leggera italiana camuffata da indie solo perché non è prodotta da una major. Quella roba lì, però, non è indie nei contenuti, non è indie nell'attitudine. Ed è un vero peccato che in Italia funzioni così".

"Qui o sei un tamarro o sei intellettuale, non c'è una via di mezzo", ha proseguito Agnelli: "Da noi i Rolling Stones non sarebbero mai nati. Loro sono molto ricercati musicalmente ma allo stesso tempo dei completi debosciati. Per fare il rock'n'roll a certi livelli bisogna essere un po' ignoranti. In questo periodo di crisi per il nostro Paese, poi, dovremmo tornare ad avere più libertà. Il mood ideale sarebbe: "Possiamo fare quello che vogliamo, tanto non funziona niente". Invece la musica italiana finto "indie" che gira adesso è praticamente il peggior Venditti. Anzi, è il peggior Venditti fatto male perché lo fa gente che non sa cantare e non sa suonare".

Quindi, conclude l'intervistatrice, "non possiamo immaginare Manuel Agnelli in casa, con le cuffie, che si ascolta Calcutta o Tommaso Paradiso?".

"No, non potete immaginare una cosa del genere", è stata la sua risposta.

La performance ai Rockol Awards 2019 con Rodrigo D'Erasmo
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.