Amici 2017, il commento alla settima puntata: spazio agli inediti, ecco le prime impressioni

Amici 2017, il commento alla settima puntata: spazio agli inediti, ecco le prime impressioni

Le polemiche delle prime puntate hanno definitivamente lasciato spazio alle esibizioni dei ragazzi: la settima puntata di "Amici", andata in onda questa sera (ecco chi è stato eliminato e cosa è successo), ha visto i concorrenti rimasti in gara cantare e ballare senza dover affrontare la tensione che nelle scorse settimane si era venuta a creare per alcuni contrasti tra giudici, professori e direttori artistici.

Per i cantanti arrivati a questo punto del serale, prossimi a confrontarsi con l'industria discografica e il mercato (a fine maggio Thomas Bocchimpani, Federica Carta e Riccardo Marcuzzo pubblicheranno i rispettivi dischi), la puntata ha rappresentato una buona occasione per far ascoltare - oltre alle cover - anche i loro brani inediti (qui la foto gallery con i momenti salienti della puntata): Thomas ha cantato "Normalità", un pezzo dalle sonorità r&b e funky, coerente con il percorso fatto dal cantante fino ad oggi; Federica ha cantato "Dopotutto", scritta da Federica Abbate, dimostrando di essere - oltre che una cantautrice - anche un'interprete grintosa; Riccardo ha cantato ben cinque delle sette canzoni che saranno contenute all'interno del disco, "Polaroid", "Perdo le parole", "Ti luccicano gli occhi", "Sei mia" e "Diverso".

Le esibizioni più interessanti ci sono sembrate quelle di Thomas su "Normalità", appunto e su "Quel posto che non c'è", brano originariamente interpretato da Giuliano Sangiorgi e i suoi Negramaro: il cantante della squadra bianca ha dimostrato di riuscire ad essere credibile sia sui pezzi più ritmati e ballabili, sia sulle ballate. Interessanti anche le performance di Shady, soprattutto per gli arrangiamenti e le basi curate da Boosta: in ballottaggio, oltre agli inediti "Last walk" e "Louboutin", la cantante ha proposto una curiosa rilettura elettronica di "Rolling in the deep" di Adele.

Riccardo Marcuzzo, con i suoi inediti, ha confermato di essere un potenziale teen idol e di poter andare ad occupare, a livello di collocazione discografica, un posto che nel panorama musicale italiano è al momento abbastanza spazioso (quello già occupato da Benji & Fede e dai vari youtuber, gli altri teen idol italiani per intenderci). Il cantante della squadra blu parla alla sua generazione con i suoni e le parole della sua generazione: "Fermo il motore, tu ferma il momento/ma fallo davvero e non dallo schermo/spazio finito adesso ci serve/è tutto stupendo e non dura per sempre", canta ad esempio nella prima strofa di "Polaroid".

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.