Concerto del Primo Maggio 2017 a Roma, la diretta: i set delle band di 1MNext, Apres la Classe, Braschi, Geometra Mangoni

Concerto del Primo Maggio 2017 a Roma, la diretta: i set delle band di 1MNext, Apres la Classe, Braschi, Geometra Mangoni

Ha preso il via attorno alle 15, con qualche minuto di ritardo, l'edizione 2017 del concertone del Primo Maggio a Roma. Il compito di aprire le danze, in piazza San Giovanni, è toccato alla reggae band salentina degli Apres La Classe, in primissima battuta accompagnati dalla conduttrice Camila Raznovich per un breve discorso introduttivo: Cesko, Puccia, Combass e soci aprono con "Circo Manicomio", uno dei brani inseriti nel nuovo disco del gruppo, in uscita il 9 giugno, per poi proseguire con "Mammalitaliani" (dall'omonimo album del 2010) e chiudere con "Paris", cavallo di battaglia tratto dal loro album di debutto del 2002.

Subito dopo la presentazione del co-conduttore Clementino e un discorso introduttivo di Massimo Cotto (che ricorda Fausto Mesolella) salgono sul palco i finalisti del concorso 1MNext, che ha offerto accesso a tre band emergenti l'accesso al palco del concertone: a rompere il ghiaccio sono gli Amarcord, da Firenze, con "Tutti fermi" (dalla trama sonora sicuramente sofisticata, forse solo un po' troppo prolisso per un contesto del genere), seguiti da Incomprensibile FC da Torino, con "Perdersi", e Doro Gjat dal Friuli con "Il momento è ora" (penalizzata a inizio set da un mixaggio leggermente sbilanciato). L'hip hop e l'electro contaminata (con massicce dosi di chitarra, nel caso di Incomprensibile FC) proposta nel corso degli ultimi due set è in maggioranza, ma - tutto sommato - non stona con il rock cantautorale proposto dalla band toscana, il cui incipit si sovrappone all'intervento del conduttore.

Sotto i riflettori salgono poi i Brother da Brighton, Inghilterra, vincitori della branca europea del concorso 1MNext, 1MEurope: con una chitarra per certi versi vicina al The Edge delle origini innestata su ritmi piuttosto lineari (ma ballabili), la "Sea Spray" riesce comunque a catturare l'attenzione della platea del primo pomeriggio.

Braschi, già finalista ad Area Sanremo, si presenta sotto i riflettori con "Acqua e neve": la pasta sonora pare più compatta rispetto ai set precedenti, segno che al banco mixer i piccoli problemi emersi durante le primissime battute della maratona sono stati corretti.

Massimo Cotto, i conduttori, gli organizzatori del concerto premiano gli Incomprensibile FC come vincitori del premio 1MNext, prima di lasciare spazio al Geometra Mangoni, che sale sul palco per offrire al pubblico la sua "E' tutto qui": purtroppo tornano (evidenti, durante l'assolo di tastiera) gli sbilanciamenti nei volumi, ma il set - nel complesso - regge.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.