NEWS   |   Metal / 27/04/2017

Ecco come il dodicenne Tye Trujillo è diventato il bassista dei Korn

Ecco come il dodicenne Tye Trujillo è diventato il bassista dei Korn

Non è cosa di tutti i giorni che una band importante come i Korn abbia come bassista per una branca del loro tour un ragazzino di soli 12 anni. Curioso anche il fatto che questo bassista sia un figlio d’arte. Se la notizia vi giunge nuova vi diciamo che il dodicenne in questione è Tye Trujillo, figlio del bassista dei Metallica Robert.

Il papà nei giorni scorsi ha espresso il suo pensiero sulle gesta del figlio, ora a parlare del giovane prodigio è il chitarrista dei Korn James 'Munky' Shaffer. E ne parla in termini molto lusinghieri all’NME: "Ci stiamo divertendo! Sta andando alla grande. Tye conosce 17, 18 canzoni dei Korn e le conosce veramente bene. È pazzesco. E’ incredibile vedere qualcuno così giovane con quel talento. Diventerà un musicista professionista".

Munky dice che Tye attira molti cacciatori di autografi durante il tour, ma sta gestendo la situazione molto bene. Dice: "Ai concerti la gente lo cerca, vuole fargli fotografie e vuole il suo autografo. E’ un po’ travolto da questa cosa, ma la sta gestendo proprio come suo padre: tranquillo, rilassato e modesto".

Munky dice che la collaborazione con Tye è nata casualmente. Il cantante dei Korn Jonathan Davis e il bassista titolare del posto ‘Fieldy’ Arvizu hanno incontrato Robert Trujillo in aeroporto e il bassista dei Metallica ha mostrato loro un video del ragazzo impressionandoli molto.

Aggiunge ancora: "Quando abbiamo scoperto che Fieldy non sarebbe potuto venire in tour ci ha suggerito di sostituirlo con Tye. Non è solo una sostituzione, ha il DNA di Robert Trujillo, uno dei migliori bassisti del pianeta! Rivedi suo padre in lui".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi