Comunicato Stampa: Vallanzaska in concerto al Nautilus

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


NAUTILUS DI CARDANO AL CAMPO - VARESE SABATO 4 DICEMBRE

VALLANZASKA

DOPO ESSERE STATI SCELTI COME BAND UFFICIALE DEL PROGRAMMA DI ITALIA 1 SUPER CIRO, QUESTA SERA RITORNANO AL NAUTILUS PER PRESENTARE L’ULTIMO DISCO “SISISI NONONO”

Il Nautilus è un luogo storico dell’intrattenimento dell’alto milanese.
Ha più di 30 anni di vita ed è stato punto di riferimento per il divertimento di intere generazioni, nel tempo il Nautilus è stato discoteca, luogo di feste private, discobar e da qualche anno si è trasformato in un grande spazio concerti.
Questa sera di scena i Vallanzaska, formazione dell’hinterland milanese oramai attiva da più di 10 anni. I Vallanzaska fin dalla lettura del nome del gruppo incuriosiscono.
Renato Vallanzasca, era infatti uno dei banditi più famosi della Milano degli anni ’70, colui che fece letteralmente impazzire le procure e le questure di mezza Italia, un bandito, un criminale anche gentiluomo, che non usava “violenza” e che ha mantenuto alta la sua aurea di popolarità anche in carcere, tentando di fuggire spessissimo, a volte c’è riuscendoci. Famosa la sua fuga dall’oblò di un traghetto che lo stava trasferendo nel carcere sardo dell’Asinara.

Proprio questo episodio è ricordato in una delle prime canzoni dei Vallanzaska, che del Bel Renè prendono solo il nome, cambiando la c finale con la k per evidenziare il genere musicale da loro scelto, lo ska.
Il loro esordio discografico è “Otto etti di ottagoni netti” disco auto prodotto che diventa presto un culto per gli amanti del genere, durante la metà degli anni ’90 si esibiscono in centinaia di concerti in tutta Italia.
Nel 1999 esce il secondo disco in studio: “Cheope” (Face Records/Sony), un disco che li lancia sul mercato alla grande, tant’è che il gruppo sarà il supporter ufficiale del tour italiano degli OffSpring. Nel 2000 c’è la ristampa del primo disco che prepara il terreno per il terzo disco “Ancora una fetta”, 11 canzoni di ska molto contaminato, da ricordare la cover, in levare, di “Non l’hai mica capito” di Vasco Rossi.
L’ultima fatica discografica dei Vallanzaska è di quest’anno, “Sisisi Nonono” è il loro nuovo album che verrà presentato questa sera al Nautilus.
Un disco in cui i Vallanza giocano fin dal titolo (si e no) e dalla copertina (bianco e nero) con i contrasti, un disco che segna la piena maturità del gruppo, un viaggio di 54 minuti all’interno dello ska, dallo swing a quello originale degli Skatalies, dal reggae allo ska-punk.
Nel disco alcuni ospiti come Ricki Giancko voce di Radio Montecarlo, Guido Bagatta giornalista e una delle voci di Radio Deejay.
In ultimo non dimentichiamo che i Vallanzaska sono la colonna sonora del programma “Super Ciro” in onda ogni martedì su Italia 1, una significativa presenza che rende l’idea dello spirito e dell’approccio del gruppo.

Ingresso 11 € con consumazione (dopo l’01.00 ingresso € 10,00 con consumazione)
apertura cancelli ore 22.00 inizio concerto ore 23.00

Informazioni al pubblico: Cardano al Campo, via Giovanni XXIII 152; Info: 0331262061; info@disconautilus.com

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.