NEWS   |   Pop/Rock / 22/04/2017

Elliott Murphy e gli stivali dei Beatles: “Chelsea Boots”, unplugged per il Record Store Day – il video #NoFilter

Elliott Murphy e gli stivali dei Beatles: “Chelsea Boots”, unplugged per il Record Store Day – il video #NoFilter

Elliott Murphy unplugged, per un brano suggestivo e con una bella storia di vita rock vissuta. Il musicista si è prestato a regalarci questa versione speciale, registrata in video appositamente per Rockol:

Murphy commenta così, con un ricordo vintage, il brano:

Il mio viaggio rock'n'roll iniziò quando vidi l'Ed Sullivan TV Show e c'erano i BEATLES, tutti e quattro con degli stivaletti fighissimi neri a tacco alto, roba che noi ragazzini americani non avevamo mai visto. Subito li chiamammo “Beatle Boots” ma in realtà erano dei Chelsea Boots, dal nome della zona di Londra. Poco dopo Bob Dylan fece la svolta elettrica e ancora pià importante fu che abbandonò gli stivali marroni da cowboy per dei Chelsea Boots - come John Lennon. Mi comprai il primo paio nel 1965 e mi piacque subito come calzavano scivolando morbidi senza lacci da stringere: era fatta. I miei ultimi Chelsea Boots, che metto quando suono, arrivano da Liverpool. Sfortunatamente li ho messi anche al funerale del mio bassista Laurent Pardo a novembre, perché - come dice la canzone - stanno bene col mio vestito da funerale. Sono un uomo senza radici e quando sei così, hai un sacco di stada da fare. Ma continuo a camminare coi miei Chelsea Boots e so che con quelli nei piedi, tornerò sempre indietro! Prodotta da Gaspard Murphy, che voleva creare un inno che io potessi suonare in uno stadi oda 20.000 posti... se i miei Chelsea Boots mi ci porteranno!

La canzone è stata stampata in 45 giri appositamente per il Record Store Day, di oggi, 22 aprile: è il suo primo 7" dagli anni Ottanta. La canzone anticipa l'album "Prodigal son", la prima raccolta di canzoni nuove  da tre anni a questa parte. Sul retro di "Chelsea Boots", "Poetic justice theme", canzone che non sarà sul disco, scritta  per accompagnare un racconto ispirato dai film di Sergio Leone.

Il 45 giri è pubblicato da  Route 61 Music, che per il Record Store Day pubblica anche un 7" di Graziano Romani, "Lift me up" (qua il video #NoFilter pubblicato qualche giorno fa), che a sua volta anticipa l'album "Soul crusader again", dedicato a reinterpretazioni di Bruce Springsteen. 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi