Jack White racconta la storia della musica nel documentario "American epic" - VIDEO

Jack White racconta la storia della musica nel documentario "American epic" - VIDEO

Da chi vorreste farvi raccontare la storia della musica moderna e contemporanea? Se seguite il rock, sapete che pochi sono credibili e in grado di farlo quanto Jack White: chitarrista, cantante e autore, ha notoriamente una passione filologica per i suoni, le fonti, gli strumenti e le tecnologie della musica registrata.

Beh, l'ha fatto davvero. "American epic" è un documentario in tre puntate, co-prodotto assieme al leggendario produttore T Bone Burnett e a Robert Redford. Annunciato nel 2015, se ne erano perse le tracce: andrà in onda a partire dal 16 maggio sull'americana PBS e sulla BBC. Il comunicato stampa lo descrive così 

un viaggio nel tempo fino alla nascita della musica moderna, dove dove le correnti musicali di una nazione si sono unite per la prima volta, creando la scintilla che ha dato vita ad un rinascimento cultirale che ha trasformato per sempre il futuro della musica e del mondo.

Nel documentario sono stati coinvolti Elton John, Willie Nelson, Beck, Alabama Shakes, il compianto Merle Haggard, i Los Lobos, Bettye LaVette, Steve Martin e altri. Il trailer mantiene le promesse: si vede Elton John, ma anche Taj Mahal e gli Alabama Shakes impegnati in una jam session, parte delle "The American Epic Sessions", un film collegato al documentario, che andrà in onda a sua volta a giugno, e documenta la ricostruzione dei primi apparati elettrici di registrazione del suono.

 Se non bastasse, le "American Epic Sessions" verranno pubblicate il 12 maggio dalla Columbia e comprenderanno 100 canzoni mentre la Third Man Records, l'etichetta di White, si occuperà delle pubblicazioni in vinile.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.