Alle radici del punk di New York: esce a maggio una nuova versione di 'Max’s Kansas City 1976'

Alle radici del punk di New York: esce a maggio una nuova versione di 'Max’s Kansas City 1976'

Verrà pubblicata il prossimo 5 maggio "Max’s Kansas City 1976 & Beyond", riedizione della storica compilation "Max’s Kansas City 1976", sorta di antologia che quarant'anni fa documentò il meglio passato dal palco del locale newyorchese preferito da Andy Warhol che insieme a CBGB's - ma con un'attitudine più artistico-concettuale e meno selvaggia - fu la culla di una delle più ricche e sfaccettate scene punk della east coast.

Rispetto all'edizione originale, che già includeva materiale di - tra gli altri - Suicide, Pere Ubu e Wayne County, la nuova versione della raccolta - curata dalla Jungle Records - offre una visione più vasta di quella che era la scena della Grande Mela dell'epoca includendo anche materiale dei New York Dolls (presenti con una versione alternativa di "Bad Girls"), o documenti post-1976 come una versione registrata nel '77 di "Rock Action" di Iggy Pop, "Saeta" della già cantante dei primi Velvet Underground Nico ripresa nell''83, “M.I.A.” di Johnny Thunder registrata nel '79 con gli Heartbreakers (presente anche con una cover di "These Boots Are Made for Walking" realizzata nell''83 insieme ai Gang War, la band messa in piedi insieme all'MC5 Wayne Kramer) e "Take a Chance" di Sid Vicious, registrata nel 1978 al Max insieme a Mick Jones, Jerry Nolan e Arthur Kane e scelta come traccia conclusiva.

Le rinnovate note di copertina sono state curate da Jimi LaLumia, che militò in una delle resident band del locale - gli Psychotic Frogs, e dal responsabile della programmazione del locale Peter Crowley.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.