I Pooh smantellano il loro magazzino e fanno un bel regalo alla loro tribute band

I Pooh smantellano il loro magazzino e fanno un bel regalo alla loro tribute band

Palchi, scenografie, costumi di scena e strumenti musicali: è un bel regalo quello che i Pooh hanno voluto fare alla loro unica tirbute band autorizzata, i Palasport. Roby Facchinetti e soci, che si sono sciolti alla fine dello scorso anno, hanno smantellato il loro magazzino di Milano e piuttosto che trasferire oggetti di grande importanza per la storia dei Pooh, hanno preferito donarli alla loro tribute band pugliese.

I fondatori della tribute band, Pier e Claudio Giuffrida, hanno raccontato all'edizione barese di La Repubblica di aver ricevuto una telefonata da parte di Red Canzian e Roby Facchinetti: "Ragazzi, stiamo dismettendo il nostro magazzino di Milano e vorremmo che prendeste voi la nostra roba", gli hanno detto. E loro non se lo sono fatti ripetere due volte: "Abbiamo portato via due camion di palchi, scenografie, costumi e perfino strumenti musicali".

Tutto il materiale è ora custodito in un magazzino di Statte, in provincia di Taranto. I fratelli Giuffrida sono cresciuti ascoltando i Pooh e nel 2006 si sono esibiti anche per Facchinetti e compagni. Quella dei Palasport, spiegano loro, non è "una semplice cover band, ma un tributo nel senso americano del termine. Abbiamo studiato ogni tour guardando e ascoltando materiale fornito da altri fan. Abbiamo ricostruito palchi, scenografie e effetti speciali". Tra gli oggetti storici conservati dai membri della tribute band ci sono anche il basso artigianale appartenuto a Riccardo Fogli, quello utilizzato da Red Canzian e due delle 150 Fender Dodicaster, la chitarra costruita per Dodi Battaglia.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.