Kendrick Lamar e quella strana teoria sui social su una presunta 'morte' e 'risurrezione'

Kendrick Lamar e quella strana teoria sui social su una presunta 'morte' e 'risurrezione'

Il nuovo album in studio di Kendrick Lamar, "DAMN.", uscito appena oggi, potrebbe avere presto un seguito. Anzi: prestissimo, perché questo seguito potrebbe arrivare già domenica 16 aprile, dopodomani. Così, almeno, sostengono alcuni fan del rapper sui social network, affidandosi ad una strana teoria che in realtà così strana non è.

La teoria, postulata da un fan di Kendrick Lamar, dice in sostanza che in una traccia di questo album il rapper muore ucciso da un colpo di pistola. La traccia in questione è l'intro, "BLOOD.": effettivamente, il brano racconta di un uomo che cerca di dare aiuto ad una donna cieca ma che viene assassinato.

Ora: in molti pezzi di Kendrick Lamar sono contenuti dei riferimenti al mondo cristiano e così anche in alcune delle canzoni che compongono il suo ultimo disco, "DAMN." (in "YAH." viene addirittura citato il Deuteronomio, uno dei cinque libri che compongono il Pentateuco, la parte iniziale dell'Antico Testamento). Ebbene: secondo la teoria postulata dai fan del rapper, in "DAMN." Kendrick Lamar rappresenterebbe Cristo, ucciso e risorto dopo tre giorni: considerando che il disco è uscito oggi, venerdì, il terzo giorno è domenica. E proprio domenica il rapper dovrebbe pubblicare un nuovo album, il sequel di "DAMN.".

Una teoria strana, dicevamo. Ma c'è dell'altro.

Un'altra canzone del disco, "FEAR.", contiene un sample di un pezzo pubblicato da Kendrick Lamar pochi giorni fa, alla fine di marzo, "The heart part 4". E in alcuni versi di questa canzone Kendrick rappa: "My next album, the whole industry on a ice pack... with TOC, you see the flames". E TOC, sempre secondo i fan, sarebbe un acronimo di "The other colour", un riferimento alla pillola rossa e alla pillola blu del film "The Matrix".

È vero, siamo sempre nel campo delle strane teorie da fan. Ma...

Oggi pomeriggio il produttore di Kendrick Lamar, Sounwave, ha pubblicato su Twitter un post in cui ha scritto: "Quello che vi sto dicendo... È che non è la versione officiale". E il tweet è stato seguito da un altro tweet in cui il produttore ha pubblicato la foto di Morpheus, uno dei personaggi di "The matrix". E Kendrick Lamar, da parte sua, ha aggiornato i suoi canali social con immagini dallo sfondo blu. Dunque: "DAMN." era la pillola rossa e domenica uscirà un nuovo disco che rappresenterà la pillola blu? Ricordiamo che il rapper non è nuovo a sorprese del genere: nel marzo del 2016, poche settimane dopo l'uscita del suo album-capolavoro "To pimp a butterfly" (ritenuto da numerose riviste di musica il miglior album del 2015), Kendrick Lamar pubblicò un album di scarti del suo precedente disco.





https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/CTekPaXU7v32KJDHzOg_zIFFyTA=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fksassets.timeincuk.net%2Fwp%2Fuploads%2Fsites%2F55%2F2017%2F04%2Fkendrick-lamar-blue-bricks-630x400.png

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
7 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.