Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 14/04/2017

Alex Lifeson: "Molto improbabile che i Rush vadano ancora una volta in tour"

Alex Lifeson: "Molto improbabile che i Rush vadano ancora una volta in tour"

Mantenere nel cuore la fiammella della speranza accesa non costa nulla, quindi augurarsi di rivedere almeno per un’altra volta in tour assieme i Rush è lecito. Ad alimentare questa speranza non vengono sicuramente in aiuto le parole del chitarrista della band canadese Alex Lifeson.

 

In una intervista rilasciata a SiriusXm ha dichiarato: “Direi che è molto improbabile rivederci in tour come Rush. Siamo stati in giro per 41 anni e devo dire che il primo anno in cui ci siamo fermati mi sentivo triste per la mia carriera e per la band, ma dopo 41 anni, non dovrei stare male per questo."

 

A proposito del futuro dice che probabilmente farà qualcosa con il suo compagno nei Rush Geddy Lee, anche se non sa dire quale forma avrà questa collaborazione. Lee in questo periodo è alle prese con la stesura di un libro sulla storia del basso. Mentre sul terzo componente dei Rush, il batterista Neil Peart, Lifeson dice: “Non so cosa stia facendo Neil. E’ sulla West Coast. Lui ha sempre qualcosa da fare“.

 

Potrebbe esserci lo spazio e il tempo per un progetto solista, una opportunità alla quale dice di avere anche pensato. Avrebbe anche una serie di canzoni già pronte nel cassetto, ma non si sa decidere. Dice: “È divertente. Un giorno mi dico, ‘Sì, questo è proprio quello che voglio fare’. Mentre il giorno dopo, ‘Questa roba fa schifo. Lascia perdere’. Amo quelle canzoni, poi le odio e poi mi piacciono di nuovo. Credo sia normale. Era tutto più a fuoco quando era per la band. Credo di avere bisogno di essere più preciso e un po' più disciplinato. Ma è un qualcosa che mi piacerebbe fare“.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi