Alex Lifeson: "Molto improbabile che i Rush vadano ancora una volta in tour"

Alex Lifeson: "Molto improbabile che i Rush vadano ancora una volta in tour"

Mantenere nel cuore la fiammella della speranza accesa non costa nulla, quindi augurarsi di rivedere almeno per un’altra volta in tour assieme i Rush è lecito. Ad alimentare questa speranza non vengono sicuramente in aiuto le parole del chitarrista della band canadese Alex Lifeson.

 

In una intervista rilasciata a SiriusXm ha dichiarato: “Direi che è molto improbabile rivederci in tour come Rush. Siamo stati in giro per 41 anni e devo dire che il primo anno in cui ci siamo fermati mi sentivo triste per la mia carriera e per la band, ma dopo 41 anni, non dovrei stare male per questo."

 

A proposito del futuro dice che probabilmente farà qualcosa con il suo compagno nei Rush Geddy Lee, anche se non sa dire quale forma avrà questa collaborazione. Lee in questo periodo è alle prese con la stesura di un libro sulla storia del basso. Mentre sul terzo componente dei Rush, il batterista Neil Peart, Lifeson dice: “Non so cosa stia facendo Neil. E’ sulla West Coast. Lui ha sempre qualcosa da fare“.

 

Potrebbe esserci lo spazio e il tempo per un progetto solista, una opportunità alla quale dice di avere anche pensato. Avrebbe anche una serie di canzoni già pronte nel cassetto, ma non si sa decidere. Dice: “È divertente. Un giorno mi dico, ‘Sì, questo è proprio quello che voglio fare’. Mentre il giorno dopo, ‘Questa roba fa schifo. Lascia perdere’. Amo quelle canzoni, poi le odio e poi mi piacciono di nuovo. Credo sia normale. Era tutto più a fuoco quando era per la band. Credo di avere bisogno di essere più preciso e un po' più disciplinato. Ma è un qualcosa che mi piacerebbe fare“.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.