Yes: è scontro tra i componenti della band per l'utilizzo del nome

Yes: è scontro tra i componenti della band per l'utilizzo del nome

A soli tre giorni dal loro inserimento nella Rock’n’Roll Hall of Fame, tra gli immortali del rock di ogni tempo, si è scatenata una guerra legale interna agli Yes per chi abbia il diritto di usare il marchio Yes.

 

La vicenda nel tempo ha sempre causato, ciclicamente, qualche screzio ma, per lungo tempo si era accettato che fosse il bassista Chris Squire ad avere questo diritto, ma la morte di quest’ultimo nel 2015 ha riaperto la questione. Squire infatti era l’unico membro sempre presente nelle line up della formazione inglese che si sono succedute nel corso della sua storia. Ma, come, confermato dal management degli Yes il marchio non era comunque di sua proprietà ma era detenuto da Squire, Anderson, Steve Howe e Alan White.

 

La vicenda non è affatto fluida perchè negli anni si sono formate a vario titolo diverse società fondate dai vari titolari del marchio, però, come detto, sino a che Squire era vivo il marchio Yes veniva usato da lui con il tacito assenso degli ex compagni. La sua morte ha cambiato tutto.

 

Ora esistono due band che utilizzano il marchio Yes. Una chiamata Yes featuring Jon Anderson, Rick Wakeman e Trevor Rabin, l’altra Yes con Steve Howe e Alan White. In più, non è ancora del tutto chiaro se anche la vedova di Chris Squire abbia o meno voce in capitolo.

 

Le schermaglie non sono mai mancate nella lunga storia del gruppo e, pare certo, non mancheranno neppure in futuro.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.