Morgan fuori da 'Amici': il commento di Ermal Meta e le nuove dichiarazioni di Maria De Filippi

Morgan fuori da 'Amici': il commento di Ermal Meta e le nuove dichiarazioni di Maria De Filippi

Ermal Meta, quest'anno giudice del serale di "Amici", dice la sua sull'allontanamento di Morgan dal talent show - è il terzo protagonista del cast della trasmissione a commentare la vicenda, dopo Elisa e Boosta. In un post pubblicato sulla sua pagina Facebook ufficiale (lo trovate più sotto), il cantautore si dichiara dispiaciuto per l'abbandono del programma da parte dell'ex frontman dei Bluvertigo:

"Credo che con le capacità che ha sarebbe potuto essere davvero un'ottima guida per i ragazzi. A volte però le cose semplicemente non funzionano o hanno bisogno di più tempo per funzionareIl mio ruolo di giudice mi permette di recarmi a Roma negli studi della trasmissione per una volta a settimana ed è poco tempo per capire le dinamiche interne delle squadre, (anche perché non posso parlare né con i direttori artistici e né con i ragazzi), ma abbastanza per vedere con chiarezza la professionalità con cui viene condotto l'intero spettacolo. Il tempo è di sicuro il maggior esperto in materia di galanteria".


La conduttrice del talent show, Maria De Filippi, che all'indomani della registrazione della quarta puntata di "Amici" (quella che ha visto Morgan abbandonare lo studio), lo scorso lunedì, si era confrontata con i ragazzi della squadra bianca, dopo il comunicato stampa attraverso il quale ha dato notizia dell'allontanamento di Morgan dal programma è tornata a parlare della vicenda. E lo ha fa fatto attraverso un'altra nota stampa che comincia così:
 

"Fino ad ora resisto nell'intento di non farmi influenzare dalle nefandezze che, come da altri previsto, sono uscite puntualmente dalla bocca di Morgan. Continuo a pensare a lui come ad un uomo pieno di doti elevate e rare e non voglio mortificare la mia intelligenza, entrando in 'lite' e stilando una lista di accuse".


Prosegue la conduttrice:
 

"Annoierei chi le cose già le sa e mi direi da sola alcune ovvietà tipo 'non lo sapevi prima di invitarlo che Morgan dà sempre fuoco a tutto, per il solo gusto di farlo?'. Sì, lo sapevo e come detto, ho sbagliato a credere che dandogli la libertà potesse trovare finalmente modo di far conoscere se stesso e le cose che sa. A me piacciono e avrei voluto condividerle".


Rispondendo alle parole di Morgan, poi, Maria De Filippi scrive:
 

"Però non mi va che nel fango ci finiscano i programmi, chi ci partecipa, il pubblico che magari li segue o i tanti che ci lavorano. Questo è il mio lavoro. Non scrivo poesie, non faccio musica, non suono nessuno strumento, ma non per questo mi sento colpevole. E mentre ribadisco che non faccio tante belle cose, non faccio nemmeno ciò di cui annaspando, Morgan ci accusa".


E ancora:
 

"Una settimana fa [Morgan, ndr] dichiarava coram populo che Amici è la libertà, che ad Amici ha potuto fare quello che da nessun'altra parte in precedenza aveva mai ottenuto di poter fare. E poi ieri invece gridava al complotto, alla macchinazione e alla manipolazione. Noi il male, lui il bene. Però noi siamo sempre noi e qualcosa non torna. Spero tanto di non ritornare più su questa storia".

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.