Barry Manilow confessa: 'Temevo di deludere i miei fan rivelando di essere gay'

Barry Manilow, il cantante statunitense, come noto è sposato con il suo manager Garry Kief, ma la notizia è emersa solo nel 2015. La coppia, solida e insieme da circa 40 anni, ha a lungo tenuto nascosta la propria storia d'amore.

Solo ora Manilow ha finalmente parlato apertamente della sua relazione con Kief, in un'intervista rilasciata a "People", spiegando che il lungo silenzio e il riserbo sono dovuti al timore che i suoi fan restassero delusi da una simile rivelazione:

Sono un tipo molto riservato. Da sempre. Pensavo che sarebbe stato molto deludente se i fan avessero saputo che sono gay. Per cui non ho mai detto nulla.

Manilow, però, si è detto contento della reazione dei fan alla notizia del suo matrimonio:

Quando hanno saputo che Garry ed io eravamo una coppia, sono stati molto felici. La loro reazione è stata bellissima. C'erano perfetti sconosciuti che dicevano: "Che gran cosa per te! Sono così felice!"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.