Spotify, trovato un accordo di licenza con Universal: in arrivo esclusive per i soli clienti premium

Spotify, trovato un accordo di licenza con Universal: in arrivo esclusive per i soli clienti premium

Dopo tre mesi di intensi negoziati, la piattaforma svedese guidata da Daniel Ek ha finalmente stretto un nuovo accordo di licenza con Universal Music Group, uno degli attori più potenti sul panorama discografico mondiale: benché i dettagli del contratto non siano stati resi noti, diversi osservatori internazionali come Music Business Worldwide ipotizzano che il gigante diretto da Lucian Grainge abbia acconsentito a sottoscrivere un abbassamento delle revenue generate dallo sfruttamento del proprio catalogo da parte del servizio in favore di un allargamento dell'audience potenziale fruitore dello stesso. In caso di mancato raggiungimento dell'obbiettivo da parte di Spotify, la riduzione sulle rendite verrebbe posticipata a data da destinarsi - o fino al rinnovo dell'accordo.

Come poi già ipotizzato nei mesi scorsi, l'azienda svedese farà cadere il tabù dell'accessibilità completa del catalogo a tutti gli iscritti, riservando una selezione di titoli ai soli utenti premium, cioè titolari di un abbonamento a pagamento.

"Questo accordo è basato sul reciproco amore per la musica, sulla valorizzazione degli artisti e sulla facilità di fruizione per i fan", ha commentato Ek: "Lavoreremo insieme per aiutare i nuovi artisti a raggiungere il successo e per mettere in contatto nomi già affermati con un più ampio universo di fan in un modo che stupirà entrambi".

"Lavorare fianco a fianco con servizi di questo tipo ha generato il primo vero rialzo negli utili dell'industria musicale negli ultimi vent'anni", gli ha fatto eco Grainge: "Oggi le piattaforme streaming rappresentano la porzione più grossa del nostro volume d'affari".

Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.