Rock and Roll Hall of Fame 2017: Lenny Kravitz omaggia Prince. Gli altri ospiti e alcune cose da sapere sulla cerimonia

Rock and Roll Hall of Fame 2017: Lenny Kravitz omaggia Prince. Gli altri ospiti e alcune cose da sapere sulla cerimonia

Ci sarà anche Lenny Kravitz tra gli ospiti dell'edizione 2017 della cerimonia di induzione della Rock and Roll Hall of Fame. Il musicista newyorkese salirà sul palco della cerimonia per omaggiare Prince, entrato a far parte della Rock and Roll Hall of Fame nel 2004.

La cerimonia, giunta quest'anno alla sua 32esima edizione, si terrà venerdì prossimo, 7 aprile, al Barclays Center di Brooklyn (New York) e sarà trasmessa in tv sull'emittente statunitense HBO e in radio su SiriusXM. Ma che cos'è, esattamente, la Rock and Roll Hall of Fame?

Si tratta di un'istituzione, fondata alla metà degli anni '80, che è una sorta di Empireo del rock: vi vengono ammessi personaggi che hanno svolto un ruolo fondamentale nella storia della musica rock. Non solo musicisti, ma anche produttori, discografici e via dicendo. Ne fanno parte leggende del calibro di Chuck Berry, James Brown, Elvis Presley, Phil Spector e il produttore dei Beatles George Martin, solo per fare qualche nome.

Alla Rock and Roll Hall of Fame possono essere ammessi artisti con alle spalle almeno 25 anni di carriera. O meglio: devono essere trascorsi almeno 25 anni dall'uscita del loro primo disco. Per quanto riguarda i "performers", ossia gli interpreti, una commissione seleziona i nomi da proporre per l'induzione nella Rock and Roll Hall of Fame: viene dunque aperta una votazione che coinvolge un migliaio di esperti del settore ma anche i fan, che esprimono le loro preferenze online. Dunque si individuano i 6 artisti, tra tutti quelli nominati, che vengono ammessi alla Hall of Fame.

Quest'anno entreranno a far parte della Rock and Roll Hall of Fame la Electric Light Orchestra (o più semplicemente ELO), Joan Baez, i Journey, i Pearl Jam, Tupac Shakur e gli Yes. Nile Rodgers riceverà invece un premio speciale, l'Award for Musical Excellence.

L'induzione di ciascuno di questi musicisti verrà accompagnata da un discorso di un artista più o meno noto, in qualche maniera connesso allo stesso musicista ammesso alla Rock and Roll Hall of Fame: Dhani Harrison (figlio di George, il chitarrista dei Beatles) accompagnerà l'induzione dell'Electric Light Orchestra, Pat Monahan dei Train quella dei Journey (Monahan è un fan della band: non a caso, i Train hanno anche registrato una cover di "Don't stop believing", brano del repertorio dei Journey), Snoop Dogg quella di Tupac Shakur (i due erano amici), Jackson Browne quella di Joan Baez, Neil Young quella dei Pearl Jam e Geddy Lee e Alex Lifeson dei Rush quella degli Yes.

Oltre a Lenny Kravitz, alla cerimonia parteciperanno in veste di ospiti anche Alicia Keys (che si esibirà dal vivo) e Pharrell Williams. Quest'ultimo consegnerà il premio Award for Musical Excellence a Nile Rodgers.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.