NEWS   |   Italia / 24/03/2017

Mostro, chi è il rapper 'senza catene d'oro' - VIDEO

Mostro, chi è il rapper 'senza catene d'oro' - VIDEO

"Sono ciò che mancava al rap di adesso: uno schizofrenico, depresso, mezzo pazzo", dice di sé il rapper romano nel testo del suo nuovo singolo, "Ogni maledetto giorno", che ha segnato il suo ritorno sulle scene dopo un periodo di pausa.

Per chi non lo conoscesse, Mostro è uno dei nomi di punta della nuova scena rap romana: vero nome Giorgio Ferrario, classe 1992, il rapper è noto ai più per aver formato un duo insieme al collega LowLow. I due si sono conosciuti nei corridoi di scuola, sono entrati a far parte della scuderia dell'etichetta indipendente romana Honiro (quella che ha lanciato, tra gli altri, Gemitaiz, MadMan e Briga) e nel 2014 hanno pubblicato un EP congiunto, "Scusate per il sangue", promosso con il "Fight music tour". C'è un verso della nuova canzone di Mostro che sembra alludere proprio al titolo disco realizzato insieme a LowLow, che oggi fa parte del roster della Sugar e che ha da poco pubblicato un album solista. Il verso in questione è quello in cui il rapper romano dice: "Lascio il mio sangue sopra il muro - Ops, scusate".

Al di là della collaborazione con LowLow, Mostro ha conquistato l'attenzione dei seguaci della scena rap romana anche con i suoi lavori come solista: su tutti, l'album "La nave fantasma" del 2014 e "The illest vol. 1" del 2015, entrambi realizzati con la collaborazione del produttore Yoshimitsu. Degli album facevano parte - tra gli altri - pezzi come "La mia Rihanna", "Poco prima dello schianto" e "Solamente unico", quest'ultimo inciso insieme a Briga.





Mostro ha collaborato a più riprese con Briga: il rapper, salito alla ribalta nel 2015 grazie alla partecipazione ad "Amici" (dove si è classificato secondo, dietro i Kolors), ha coinvolto Mostro nella riedizione dell'album "Neveragain", incidendo insieme a lui "La mia storia da scrivere". Mostro e Briga hanno registrato insieme anche "Fuoco amico", una delle canzoni contenute all'interno dell'ultimo album del rapper di "Sei di mattina", "Talento".



"Ogni maledetto giorno", prodotta da Enemies, vede Mostro ritornare alla sua carriera come solista: la canzone è un ideale biglietto da visita per chi ancora non lo conosce. Nel testo del brano, Mostro si definisce un rapper "senza catene d'oro" e cita Bassi Maestro definendolo come il suo personale maestro. Nel relativo videoclip, che ha scalato le tendenze di YouTube, il rapper interpreta i panni di un condannato in carcere.

A "Ogni maledetto giorno" seguiranno altre canzoni, poi un nuovo album.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi