Dave Krusen (ex batterista Pearl Jam) sulla band: "Non li vedo da 25 anni e l'ultima volta mi ha portato via la security"

Dave Krusen (ex batterista Pearl Jam) sulla band: "Non li vedo da 25 anni e l'ultima volta mi ha portato via la security"

Il prossimo 7 aprile i Pearl Jam verranno inseriti nella Rock’n’Roll Hall of Fame. Nei mesi scorsi era montata una polemica perché oltre ai quattro membri fondatori della band – Eddie Vedder, Jeff Ament, Mike McCready e Stone Gossard – verranno inclusi solamente due dei cinque batteristi avuti nella loro storia: l’attuale batterista Matt Cameron, titolare del posto dal 1998, e il primo batterista Dave Krusen.

 

Gli altri tre batteristi, per regolamente, non sono stati presi in considerazione. Jack Irons (1994-1998), Matt Chamberlain (che ha suonato brevemente con il gruppo nel '91, prima di "Ten") e, infine, Dave Abbruzzese (1991-1994) che ha criticato questa decisione. Alla fine la band di Seattle ha salomonicamente invitato tutti e cinque i batteristi alla cerimonia a New York anche se tecnicamente questi tre non saranno ammessi nella Hall of Fame.

 

In una intervista al primo batterista dei Pearl Jam Dave Krusen è stato chiesto se si esibirà con i Pearl Jam il giorno della cerimonia, lui ha risposto così: “Non so se suonerò con loro, se così fosse lo farò. Probabilmente lo scoprirò solo dieci minuti prima."

 

Krusen abbandonò la band alla conclusione dell’album di esordio “Ten” nel 1991 a causa di problemi che al tempo aveva con l’alcool. Gli è stato chiesto quali sono ora i suoi rapporti con i Pearl Jam. Lui dice: "Non abbiamo rapporti. E’ una storia che risale a 25 anni. Non sono più stato nella stessa stanza con quei ragazzi dal 1991 quando, credo, venni portato fuori dalla sicurezza. Non vedo l’ora di rivederli. Credo sia tutto ok ora. Li amo. Spero che non mi odino."

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.