Italian Music Awards: è quasi tutto pronto

La F.I.M.I., forte della convenzione quadriennale da 200.000 euro all’anno con la RAI, si appresta a definire in queste ore i dettagli riguardanti i prossimi Italian Music Awards, a seguito del positivo incontro avvenuto in settimana tra Enzo Mazza e Paolo Franchini in rappresentanza della discografia e Massimo Ferrario per la televisione di stato. L’ultima edizione degli IMA ebbe luogo nel dicembre 2003, andò in onda su Italia 1 e fu sponsorizzata in extremis da Cornetto Algida in luogo di Telecom Italia: in linea con quanto accade all’estero, gli Awards italiani - che hanno saltato il turno del 2004 – saranno d’ora in poi assegnati a inizio anno, a partire dal 2005.
Per motivi di opportunità e di palinsesto RAI, il 15 febbraio (circa due settimane dall’inizio del Festival di Sanremo) sarebbe stato indicato come tetto temporale massimo per lo svolgimento della cerimonia. Ferrario, direttore di RaiDue dallo scorso 4 maggio, ai tempi dell’ultima trasmissione degli IMA sulle frequenze Rai (edizione 2002 presentata da Piero Chiambretti) fu coinvolto nella produzione del programma ed è entusiasta del progetto, che vorrebbe riuscire ad allestire in modo spettacolare e mandare in onda in prima serata. In tal senso, avrebbe spronato i discografici (tradizionalmente inclini a contare sugli ospiti internazionali come principali attrazioni e, per inciso, scottati dal forfait all’ultimo minuto di Vasco Rossi lo scorso anno) ad andare avanti con le ‘vedette’ nostrane, senza preoccuparsi delle agende degli artisti stranieri; un paio di essi potrebbero essere semplicemente ingaggiati ad hoc. E’ dato per certo che la cerimonia, organizzata sempre dalla Friends & Partners di Ferdinando Salzano in collaborazione con la nuova casa madre Clearchannel, abbia luogo ancora al Mazda Palace di Milano (mentre perde terreno l’ipotesi alternativa che prevedrebbe una location più piccola per scatenare una caccia al biglietto).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.