Morgan contro i discografici: 'Vivono a rimorchio della tv e hanno rinunciato a fare talent scouting'

Morgan contro i discografici: 'Vivono a rimorchio della tv e hanno rinunciato a fare talent scouting'

Morgan sarà tra i protagonisti del "serale" della sedicesima edizione di "Amici", il talent condotto da Maria De Filippi. Il già frontman dei Bluvertigo è stato promosso a direttore artistico dopo aver ricoperto, lo scorso anno, il ruolo di giudice: guiderà la "squadra bianca" e dovrà vedersela contro Elisa, direttore artistico della squadra blu. Per l'occasione, il cantautore brianzolo ha concesso un'intervista a Il Messaggero, firmata da Marco Molendini e pubblicata sulle colonne del quotidiano romano nella giornata di oggi, mercoledì 22 marzo.

Nell'intervista, Morgan - parlando della sua esperienza come giudice di ben sette edizioni di X Factor - rivendica a sé il merito di aver "scoperto" i cantanti di maggiore successo tra tutti quelli usciti dal talent un tempo nei palinsesti di Rai 2, oggi in quelli di Sky:
 

"Dalle mie squadre sono usciti Noemi, Marco Mengoni, Antonio Maggio, Chiara, Michele Bravi".


Il cantautore lancia poi una serie di frecciatine ai discografici italiani. Quando il giornalista gli fa notare che la musica, in Italia, è in mano ai talent show, Morgan risponde:
 

"Il problema è dei discografici, che vivono a rimorchio della tv e hanno rinunciato a fare talent scouting".


L'ultimo album di inediti di Morgan è "Da A ad A", uscito addirittura dieci anni fa, nel 2007, prima che il cantautore affiancasse alla carriera musicale quella televisiva. Da allora Morgan ha pubblicato album di cover come i due volume di "Italian songbook", ma di un nuovo album di inediti nessuna traccia. "Non ha sacrificato la sua carriera?", gli chiede il giornalista di Il Messaggero, "per esempio non ha fatto più dischi". E lui dice:
 

"I dischi li faccio, ma non escono. Ora sto preparando un ciclo dedicato ai sette savi della canzone italiana: Tenco, Endrigo, Modugno, Ciampi, De André, Bindi, Paoli. I loro volti sono i Monti Rushmore della canzone italiana. Usciranno postumi. Sono in conflitto con il mondo della discografia, gente che non ascolta nulla. A casa hanno gli scaffali vuoti, neppure un disco".

Non è la prima volta che Morgan si scaglia contro la discografia: già lo scorso anno, durante la conferenza stampa di presentazione della quindicesima edizione di "Amici", il cantautore aveva riservato parole piuttosto dure ai discografici italiani. "Un'assoluta porcheria", aveva detto in quell'occasione

Nella stessa intervista, oltre a ricordare l'intervista che nel 2010 gli costò l'esclusione al Festival di Sanremo ("Una storia che ha leso la mia credibilità", dice), Morgan parla anche dei Bluvertigo, il gruppo che ha fondato all'inizio degli anni '90 insieme ad Andrea "Andy" Fumagalli e con il quale ha pubblicato tre album in studio, prima di "congelare" il progetto per qualche anno.

I Bluvertigo sono stati "scongelati" lo scorso anno: la partecipazione del gruppo al Festival di Sanremo 2016 con "Semplicemente" avrebbe dovuto rappresentare la prima anticipazione di un nuovo album di inediti del quale era stato rivelato anche il titolo, ma di cui si sono improvvisamente perse le tracce. A proposito dei Bluvertigo, con i quali Morgan si è recentemente scontrato a distanza, via social, il cantautore dice:
 

"Le famiglie a volte si rompono, il nostro mondo tende al divorzismo".

Scheda artista Tour&Concerti Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!
23 ago
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.