Lady Gaga "sotto accusa": è colpa sua se gli Atlanta Falcons hanno perso il Super Bowl?

Lady Gaga "sotto accusa": è colpa sua se gli Atlanta Falcons hanno perso il Super Bowl?

Il Super Bowl 2017 si è svolto all'inizio di febbraio, ma i giocatori degli Atlanta Falcons sono ancora sotto shock per la sconfitta siubita e per il crollo avuto nella seconda parte del match.

In casi come questo si cercano spiegazioni e una di quelle messe sul piatto coinvolge direttamente Lady Gaga, che si è esibita nell'intervallo fra primo e secondo tempo. Secondo il giocatore Mohamed Sanu, infatti, la popstar sarebbe la responsabile della sconfitta: il suo set sarebbe durato troppo, spezzando così concentrazione e ritmo degli atleti impegnati nella partita.

Sanu ha detto ai microfoni di NFL Network:

Di solito l'halftime dura un quarto d'ora, perché se stai lontano dal campo per un'ora o giù di lì, è come andare in palestra e dare il massimo, poi buttarsi sul divano per un'ora e cercare di riprendere, subito dopo, a fare esercizio.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.