Quella volta che Keith Moon si è messo nudo davanti a Bianca Jagger

Quella volta che Keith Moon si è messo nudo davanti a Bianca Jagger

Bianca Jagger aveva tutto e di più. Persino Mick Jagger, uno che poteva avere qualsiasi donna, capì, la prima volta che la vide, che doveva essere sua. Aveva le guance scavate, il sorriso insolente e lo sguardo di chi non si sarebbe piegata nemmeno davanti al Diavolo o a chi per il Diavolo aveva molta simpatia. Il suo volto sembrava scolpito dalla luce e dalla storia millenaria delle civiltà precolombiane. Era fuggita dal Nicaragua che era appena un’adolescente. Il futuro per lei aveva i contorni di Parigi e i movimenti della Senna.
Quando sposa Jagger, il 12 maggio 1971, nel municipio di St. Tropez, è incinta di quattro mesi ed è bella da far paura. Indossa una giacca a un solo bottone, sulla pelle nuda. Il suo seno fa girare la testa a tutti gli invitati, tra cui settantacinque rockstar come Paul McCartney, Ringo Starr, Eric Clapton e Keith Moon. È proprio Keith Moon il più esagitato. Non riesce a staccare gli occhi da lei. E per questo decide di festeggiare il matrimonio a modo suo.
Si arrampica sul muro che dà sulla stanza da letto di Bianca e Mick. Bianca dorme, è andata a letto presto perché affaticata dalla gravidanza. Mick, manco a dirlo, è di sotto a festeggiare. Quando Bianca si sveglia, apre gli occhi e li richiude subito. Non crede a ciò che vede.
Fuori dalla finestra c’è Keith Moon completamente nudo, a parte un paio di mutande da donna che indossa come copricapo e un paio di occhiali giocattolo con le orbite di plastica che escono e ballonzolano avanti e indietro.
Keith Moon nudo fuori dalla finestra di Bianca Jagger la notte del matrimonio con Mick. Che scena!

Questo aneddoto è estratto dal libro "Rock bazar - volume secondo" di Massimo Cotto, edito da Vololibero Edizioni (344 pagine, 15,30 euro)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.