Comunicato Stampa: 'Metal night' al Caesar di Ome (Bs)

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

ORDINESPARSO TOUR 2004
20 NOVEMBRE 2004

Birreria CAESAR di Ome (BS)

L’Associazione Culturale Ordinesparso continua alla grande la nuova stagione di concerti ed esposizioni artistiche, e lo fa ripartendo con il grande entusiasmo che da sempre la contraddistingue!
Nella serata di sabato 20 novembre 2004 alla Birreria Paninoteca CAESAR di Ome (BS) verrà presentato il live di due band che suonano musica davvero pesante:
UNDER A CURSE (nu metal)
&
AGGRESSIVE STARTRUCKS FORCE (metal)

Durante la serata sarà inoltre possibile visitare all’interno del locale una esposizione artistica che come consuetudine caratterizza le serate proposte dall’Associazione Culturale Ordinesparso, questo sabato si potranno ammirare le opere di:
IVAN GNALI (scultore)

La serata avrà inizio alle ore 21.30 e l’ingresso sarà, al solito, gratuito!
Birreria – Paninoteca
C A E S A R
Via S.Michele 5/A – OME (BS)

Per ogni tipo di informazione o curiosità, visitate il sito:
www.ordinesparso.it
oppure mandate una mail all'indirizzo info@ordinesparso.it

UNDER A CURSE:

La band nasce a Lumezzane nel Maggio 2002 per opera degli attuali bassista e batterista, affiancati da un chitarrista, quest’ultimo sostituito a Luglio dello stesso anno. Il completamento del gruppo, ai tempi chiamato Kassowary, si realizza a Settembre con il vocalist (Friz). Il mese successivo i vari componenti del gruppo iniziano a frequentare lezioni di strumento, mai affrontate sino ad allora e provano le prime canzoni: si tratta di cover di Nirvana e Rage against the machine, alle quali si aggiungono, poi, quelle di System of a down, Guano Apes e Papa Roach. A Dicembre, prima mini-esibizione live del gruppo, che suona quattro brani in occasione di una festa di beneficenza. Quella che all’inizio era paura di salire su un palco si tramuta conseguentemente in “necessità di uscire” e il 2003 per i Kassowary inizia con una serie di date a cadenza mensile che danno fiducia al gruppo, il quale inizia a scrivere proprie canzoni, fino a che a Luglio, il cantante decide di lasciare pacificamente e con grande rispetto gli altri tre amici, non riconoscendosi pienamente nel sound che la band iniziava a produrre. Per i restanti tre inizia così la ricerca di un nuovo vocalist, in grado, prima di tutto, di creare un saldo e sincero rapporto di amicizia, per poi contribuire sensibilmente al salto di qualità. Nel frattempo le influenze musicali si ampliano notevolmente, passando dai Nirvana e RATM a SOAD, Deftones, Korn, Sepultura, ma soprattutto ai maestri Metallica, che ancora oggi rimangono la band più stimata dagli UAC. Continuando con la cronostoria, a Settembre 2003, grazie ad un annuncio su un giornale, la line-up si completa definitivamente con l’attuale cantante, che non tarda ad inserirsi pienamente nella mentalità e nel sound del gruppo, con il quale inizia a scrivere nuovi pezzi.
Nascono così gli Under A Curse, che a dispetto di ciò che si possa pensare interpretandone il nome, non rappresentano affatto una band satanica o altro di simile: infatti in questo caso, ”curse”, la maledizione, non è intesa a livello religioso, ma è musicale e quindi vista in senso positivo; la musica simboleggia un vortice travolgente che ingloba in se tutto quello che interferisce col suo raggio d’azione e nel suo bel mezzo si può trovare la pace dei sensi, il benessere. Il gruppo basa il suo pensiero sulle sensazioni, sulle emozioni e quant’altro la musica può regalare, in modo da arrivare a considerarla uno dei motivi per vivere e un modo per sopravvivere in una società, quella odierna, povera di valori importanti, rappresentata da individui superficiali legati più all’apparire e al possedere che all’essere. Conseguenza di questo pensiero, è un sound genuino, allo stesso tempo aggressivo e spontaneo, ma soprattutto vero, senza vincoli di nessun genere.
Le idee sono sempre più chiare e portano la band ad una sola strada, quella di fare musica propria abbandonando gradualmente le cover.
Nel giro di poco tempo gli UAC riescono ad esibirsi dal vivo col nuovo cantante sia in locali che in occasione di feste cittadine ed ora, nel 2004 a registrare il primo CD Demo, comprendente 5 brani, che si può acquistare alle serate del gruppo.

AGGRESSIVE STARTRUCKS FORCE:
Propongono musica veramente aggressiva, che li porta ad essere una band che fa della violenza sonora la propria ragione di vita; presentano il proprio live di grande impatto anche scenografico per le prime volte in questi mesi, ma sicuramente non li si trova impreparati quando hanno in mano i loro strumenti!
Propongono principalmente cover di band metal del calibro di Pantera, Sepultura e At the gates, ma siamo sicuri che a breve stupiranno il pubblico con canzoni proprie che saranno vere e proprie esplosioni di aggressività.

IVAN GNALI:
Fin da giovanissimo denota una sensibilità verso le discipline pittoriche. Frequenta corsi di disegno e in particolare affina le su tecniche figurative presso la Scuola d’Arte di Ruben Sosa. Dal 1997, con buoni risultati, si avvicina alla ceramica. Sperimentatore “sforna” vere e proprie sculture, forgiate dalla fantasia e da una creatività non indifferenti assemblando vari materiali. Esprime il suo mondo interiore raffigurando le paure, le assurdità e le inquietudini dell’uomo.
“…..e solo dopo viene la realtà: che ci illudiamo di trovare bella e fatta, e che è invece soltanto la costruzione di un nostro pensiero maturo.” (Musatti)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.