NEWS   |   Italia / 23/02/2017

Chiara presenta “Nessun posto è casa mia”: “Un disco di vita e cambiamento”

Chiara presenta “Nessun posto è casa mia”: “Un disco di vita e cambiamento”

Il maestro Mauro Pagani la guarda sorridente e paterno, come a dire “E’ tutto merito suo”: Chiara Galiazzo ha inciso il suo terzo disco "Nessun posto è casa mia" (in uscita domani, 24 febbraio), con il grande musicista e produttore e la cantante l'ha presentato alla stampa oggi, 23 febbraio, con uno showcase nei suoi leggendari studi milanesi, le Officine Meccaniche. 

Pagani dice di seguire Chiara da lontano dai tempi di X Factor e di apprezzarne le capacità: “Il bello del mio lavoro del produttore è avere che fare con il talento e gente che lo possiede. Sono stato fortunato a lavorare con gente che ne aveva molto, e trovo che Chiara sia una cantante fantastica. Il mio lavoro è stato quello di rimuovere ciò che si frappone tra chi canta e chi ascolta. Lei ha una capacità incredibile di interpretare, di usare la voce rispetto al testo. E' stato facile lavorare con lei, perché è arrivata già con una con una scelta forte di pezzi belli, non banali, che andavano ben oltre il cantantese, l'orrenda lingua delle canzonette. E' bastato darle una spinta e lavorare per togliere questi ostacoli. Per il resto è stato un lavoro facile".

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/2uR6l3DiJ9bJX224C-I81P2ttdo=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fchiara-e-mauro-pagani.jpg

Il disco segna un'evoluzione dal precedente “Un giorno di sole”. "Sono stati due anni intensi di cambiamenti, personali e professionali", racconta Chiara. "Mi sono chiesta che tipo di disco comprerei, e ho fatto il disco che vorrei. La ragazza che al provino di X Factor cantava i Massive Attack è quella di oggi, che ha trovaro la sua strada. Ma è molto complicato uscire da un talent. All'inizio è semplice, dopo è un disastro, sei condizionata nelle tue scelte. Dopo un po' ho deciso di fermarmi anche se era rischioso, di tornare quando avevo qualcosa da dire, di prendermi i miei tempi per lavorare veramente all'album che avrei fatto se non fossi passata da un talent, alla vecchia maniera, insomma". 

Chiara Chiama il nucleo del disco, “le canzoni del salotto”, ovvero brani nate provando alla tastiera a casa, scrivendo con  Edwyn Roberts e Stefano Marletta. Di tre brani, “Buio e luce”, “Fermo immagine” e “Grazie di tutto”, Chiara è co-autrice, per la prima volta. Tra gli altri autori del disco, Virginio. Marco Guazzone degli Stag, Giovanni Caccamo e Pacifico.  Niccolò e Carlo Verrienti, autori del brano sanremese “Nessun posto è casa mia” hanno firmato anche “il bacio”.

Della terza esperienza sanremese, conclusasi con il 14° posto, Chiara dice: "La canzone è la prima che abbiamo lavorato assieme a Mauro. Quando siamo andati al Festival, sapevamo che non era una canzone sanremese. Al primo Festival non sapevo neanche cosa stavo facendo, al secondo ero di passaggio, questa volta ho deciso di usarlo coscientemente come vetrina per mostrare quello che avevo fatto. Quella era la prima canzone che volevo far ascoltare, anche se sapevo che non era semplice".

Prossima tappe, gli in-store che cominciano domani, venerdì 24 alla Feltrinelli di Milano. Poi un concerto al Blue Note di Milano il 23 aprile.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi