Avenged Sevenfold, operaio muore durante lo smontaggio del palco

Avenged Sevenfold, operaio muore durante lo smontaggio del palco

Dopo aver annullato il concerto milanese in programma ieri sera, martedì 21 febbraio, per problemi di salute del cantante Matthew Shadows, la band heavy metal californiana degli Avenged Sevenfold dà ai suoi fan una brutta notizia.

Lo scorso lunedì, dopo il concerto tenuto dal gruppo a Stoccarda, in Germania, un operaio di 19 anni ha perso la vita mentre erano in corso le operazioni di smontaggio del palco.

Gli Avenged Sevenfold raccontano le dinamiche dell'incidente in una nota pubblicata sul loro sito ufficiale: un roadie di 26 anni, che stava lavorando su un'impalcatura, ha perso l'equilibrio ed è precipitato nel vuoto, cadendo proprio addosso al collega 19enne, che è morto. L'altro operaio, invece, è stato ricoverato in condizioni critiche. Ecco cosa scrive il gruppo:
 

"Abbiamo una terribile notizia da riportare. La scorsa notte dopo il nostro concerto a Stoccarda, Germania, un tecnico del palco di 26 anni è caduto dalle travi durante lo smontaggio del palco. È precipitato su un altro ragazzo di 19 anni che lavorava per lo staff locale. Purtroppo il ragazzo di 19 anni ha perso la vita. L’altro giovane è ricoverato in condizioni critiche. Questa notizia è straziante per tutti noi della band e dello staff. Desideriamo mandare i nostri pensieri e le nostre preghiere all’uomo in ospedale, alle due famiglie coinvolte, a tutto lo staff locale di Live Nation e chiunque sia stato affetto da questo tragico incidente. Adoriamo le persone che lavorano con noi, così come tutte le persone delle produzioni locali che sono fondamentali per la riuscita dei nostri concerti in tutto il mondo. Questo ci fa capire quanto velocemente possa succedere una tragedia e quante vite possano venirne sconvolte. Vi aggiorneremo appena abbiamo altre informazioni".


Negli ultimi anni, incidenti simili a quello avvenuto dopo il concerto di Stoccarda degli Avenged Sevenfold sono capitati anche nel nostro Paese: nel 2013 un ventenne ingaggiato come "local crew" (manodopera locale) della produzione dell'"Ora tour" di Jovanotti, perse la vita durante l'allestimento del palco al palazzetto dello sport di Trieste, crollando in fase di montaggio e ferendo altri colleghi; nel 2012, invece, un tecnico dell'"Inedito World tour" di Laura Pausini fu vittima di un incidente durante l'allestimento del palco per il concerto di Reggio Calabria, incidente che gli costò la vita.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.