Mr. Rain e il passaggio da indipendente a major: 'Sono un one-man-band'

Mr. Rain e il passaggio da indipendente a major: 'Sono un one-man-band'

L'ultima volta che lo avevamo sentito, lo scorso novembre, Mr. Rain ci aveva detto di essere in partenza per New York, dove avrebbe lavorare al suo nuovo disco, l'ideale successore di "Memories". Da quella chiacchierata sono passati solamente tre mesi, nel corso dei quali sono successe alcune cose importanti nella carriera del rapper: prima su tutte, la firma del contratto discografico con una major, la Warner, che pubblicherà il suo prossimo album.

"Ci siamo cercati a vicenda. Io venivo da alcune pubblicazioni come indipendente e vi posso assicurare che raggiungere traguardi importanti come il disco d'oro di 'Carillon', e farlo da sé, senza l'aiuto di una casa discografica alle spalle, è veramente difficile", racconta Mr. Rain a Rockol, di ritorno da New York, a proposito della firma con la major. Lui, precisa subito, è "lo stesso di prima": "Cambia solo una cosa: che i miei lavori ora escono per una grande casa discografica e sono pubblicizzati come si deve. Il mio metodo di lavoro è sempre lo stesso: continuo a fare le canzoni che ho sempre fatto".

Il primo frutto di questo contratto discografico è il singolo "I grandi non piangono mai", che fa da apripista al nuovo album del rapper. Il brano è uscito lo scorso 27 gennaio, mentre il video ha fatto il suo debutto in rete appena tre giorni fa e su YouTube si aggira intorno alle 250.000 visualizzazioni, al momento. Mr. Rain ne parla come di una canzone "autobiografica in tutto", compreso il verso del testo in cui racconta dei suoi problemi con la droga, di cui però preferisce non parlare: "È un pezzo per mia mamma, una lettera di ringraziamento. L'ho scritto e prodotto io, perché sono un one-man-band. Ho scelto di pubblicarla come primo singolo perché mi sembrava giusto così", si limita a dire il rapper.

A New York non ha frequentato produttori, musicisti o studi di registrazione. Mr. Rain è andato nella Grande mela solo per cambiare aria e per cercare ispirazione: "Sono partito con il mio microfono e una scheda audio, una cosa molto home-made", racconta, "a New York ho registrato un paio di pezzi e girato il video di 'I grandi non piangono mai' e parte di quello del prossimo singolo. Sono rimasto isolato, ho girato da turista, ho sfruttato i trenta giorni che avevo a disposizione per lavorare al meglio. Ho sempre voluto visitare quella città, era un sogno che avevo nel cassetto. Loro, dal punto di vista musicale, sono avanti anni luce rispetto a noi, sopratutto per quanto riguarda le sonorità e le basi".

Sul nuovo disco Mr. Rain tiene la bocca cucita, ma anticipa: "Come produzione sono migliorato un sacco, sarà un disco molto sperimentale, ma nel mio genere: orchestrale, con molte parti cantate e basi particolari. Un po' in stile Macklemore, a cui mi ispiro molto. Sono convinto che, almeno per ora, sono l'unico a fare questo genere. L'album parlerà di me, come quasi tutte le mie canzoni".

Scheda artista Tour&Concerti Testi
26 ago
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.