Songkick accusa Live Nation e Ticketmaster di spionaggio industriale

Songkick accusa Live Nation e Ticketmaster di spionaggio industriale

Nuovi sviluppi nella causa di Songkick contro Live Nation e Ticketmaster (intentata pr violazione delle normative antitrust, comportamento scorretto e interferenze sul mercato internazionale).

Songkick ha infatti presentato un'ulteriore accusa presso la U.S. District Court in California, sostenendo che un ex dirigente di CrowdSurge - ora alle dipendenze di Ticketmaster - di nome Stephen Mead avrebbe volato i computer di CrowdSurge appropriandosi di molte informazioni confidenziali per poi passarle a Ticketmaster. Ricordiamo che Songkick ha acquisito Crowdsurge nel 2015.

Secondo Songkick Mead, che si è dimesso da CrowdSurge a luglio del 2012, si sarebbe portato via 85.000 documenti riservati e di grande valore a livello di operatività e strategia. Meno di un anno dopo l'uomo sarebbe stato assunto da Ticketmaster dove avrebbe utilizzato le informazioni trafugate per creare un clone di CrowdSurge, ovvero Ticketmaster OnTour.

Secondo Songkick, poi, il SVP di Ticketmaster Zeeshan Zaidi, e altri dirigenti, avrebbero spinto Mead a "usare la sua conoscenza dei sistemi di CrowdSurge per accedervi senza autorizzazione, con lo scopo di spiarne le attività e tagliarli le gambe quando possibile".

Sempre Songkick sostiene che anche i vertici di Live Nation hanno avuto le informazioni trafugate da Mead.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.