In arrivo un film su Jimmie Nicol, che fu nei Beatles per 13 giorni

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/MpltJUje-_2mGhaAbTC1MVzj83s=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.billboard.com%2Ffiles%2Fstyles%2Farticle_main_image%2Fpublic%2Fmedia%2Fbeatles-Jimmie-nicol-1964-billboard-1548.jpg

Nel caso qualcuno si domandasse chi è il secondo ragazzo dalla sinistra, in questa foto, la risposta è: Jimmie Nicol. Un batterista che fu nei Beatles per soli 13 giorni nel giugno del 1964, assoldato per sostituire in maniera del tutto temporanea Ringo Starr, costretto a un ricovero ospedaliero per una brutta tonsillite e faringite. Non volendo annullare una serie di impegni dal vivo già presi, i Fab Four e il manager Brian Epstein decisero che un membro temporaneo era la soluzione ideale.

Dopo alcune audizioni selezionarono Nicol, che dopo una sola prova si esibì con la band il 4 giugno del 1964 al K.B. Hallen di Copenhagen. Dopo neppure due settimane, finiti i concerti previsti (10 in cinque locali diversi, più un'apparizione tv), il batterista venne pagato con un assegno da 500 sterline, gli venne regalato un orologio e fu lasciato in aeroporto con tanti saluti.

Su di lui, nel 2013, è stato pubblicato un libro intitolato "The Beatle Who Vanished", scritto da Jim Berkenstadt. Ora il figlio di Roy Orbison - Alex Orbison - si è aggiudicato i diritti sul libro per trarne un film per la Roy's Boys Films, in partnership con 449 Productions.

Alex Orbison ha spiegato a "Billboard" che la pellicola non sarà solo dedicata ai Beatles, ma racconterà anche la vita di Jimmie Nicol anche dopo la breve militanza nella leggendaria band; il batterista, infatti, non ha abbandonato la musica, suonando in diverse band minori (fra cui Peter & Gordon), ma restando sempre lontano dalla ribalta.

[Foto via Billboard]

Scheda artista Tour&Concerti Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.